La Guardia di Finanza scopre una coltivazione di 150 piante di marijuana

Pordenone – La Guardia di Finanza di Pordenone, nel corso dei controlli di routine disposti dal Comando Provinciale sulle realtà economiche del territorio per contrastare traffici illeciti, ha individuato, su un terreno ubicato in un Comune pordenonese, alcune piante di cannabis poste in coltura.

A seguito di ulteriori indagini, condotte dalla Compagnia di Pordenone, i finanzieri hanno accertato che la piantagione era gestita da un cittadino italiano residente nella provincia.

Il successivo intervento, concordato con la Procura della Repubblica di Pordenone, ha permesso ai militari di trovare nella sua abitazione un apposito vano dove erano custoditi 7,535 chili di marijuana, 90 semi di cannabis, 60 grammi di semi grezzi di cannabis, nonché la documentazione comprovante i prezzi di vendita della sostanza (€ 8 al grammo “fresca” – € 10 al grammo “vecchia”).

L’attività di ricerca è stata quindi estesa ai terreni adiacenti, consentendo di rinvenire e sequestrare 150 piante di cannabis, con foglie e fioritura allo stadio finale (“mielatura”) per complessivi kg. 50,700.

La sostanza stupefacente è stata sottoposta a sequestro; il coltivatore di marijuana, arrestato in flagranza per il reato di produzione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, su disposizione del Pubblico Ministero di turno è stato portato nella Casa Circondariale di Pordenone.