Passeggiate cinematografiche per ripercorrere i set scelti da grandi registi

Trieste – Camminare per le strade di una città affascinante come Trieste e ripercorre i tanti set scelti da decine di registi come ideale cornice urbana delle loro produzioni, è un modo inedito e particolare di riscoprire la città e i suoi dintorni.

Il progetto delle Passeggiate cinematografiche “Esterno/Giorno”, nasce proprio dal desiderio di offrire agli abitanti, ai turisti, agli appassionati di cinema un modo insolito per conoscere il territorio e le sue attrattive, anche le più nascoste.

La recente istituzione della Casa del Cinema di Trieste, l’esistenza di una decina di Festival cinematografici che si svolgono in città e sul territorio regionale, sempre seguiti da un pubblico numeroso e appassionato e l’attività che la Friuli Venezia Giulia Film Commission svolge con successo ormai da molti anni, che ha fatto della nostra regione un set in cui annualmente vengono girati tra i 20 e i 30 lavori tra film, fiction, documentari, cortometraggi, spot pubblicitari, hanno suggerito agli operatori riuniti nella Casa del Cinema (Alpe Adria Cinema-Trieste Film Festival, Anno Uno-I mille Occhi, Bonawentura-Teatro Miela, FVG Commission, La Cappella Underground-Science+Fiction, Maremetraggio-ShorTS International Film Festival) di immaginare e dare forma ad un’offerta che sintetizzi tutta la passione e la propensione che Trieste e la regione hanno nei confronti della settima arte.

Questa in breve la genesi delle “passeggiate”, sperimentate con successo già negli scorsi anni: una formula originale che affianca al pubblico un critico cinematografico – Nicola Falcinella a cui adesso si aggiunge Elisa Grando – nel tour proposto sui set dei film più noti, sia attuali che del passato.

Nel corso degli ultimi mesi l’offerta si è arricchita introducendo nelle passeggiate la tecnologia della Virtual Reality che consente di mostrare, tramite gli appositi visori VR con un’immersione a 360° (nella foto), sia luoghi che normalmente non sono accessibili al pubblico ad esempio l’Ursus o il gasometro o i magazzini del Porto Vecchio, sia mostrare nel momento stesso in cui ci si trova in una specifica location la scena del film che lì è stata girata.

Visto il successo dell’iniziativa, si vuole ora rilanciare l’offerta con la costruzione di passeggiate tematiche che diano risalto alle produzioni più note e di maggiore successo, come i film dei Premi Oscar Gabriele Salvatores e Giuseppe Tornatore o la nota fiction Rai “La porta rossa”.

E sarà proprio uno dei maggiori successi televisivi della stagione appena conclusa ad aprire la nuova programmazione di “Esterno/Giorno”, con un calendario che sarà inaugurato sabato 10 giugno alle 10.00 e alle 18.00, per proseguire venerdì 23, sabato 8 e venerdì 28 luglio e venerdì 25 agosto. Al centro di questa nuova proposta alcune delle location più suggestive della fiction interamente girata nella città di Trieste che, come hanno sempre sottolineato autori, regista e attori de La porta rossa, è stata l’ulteriore protagonista della fortunata serie: dall’Ursus all’abitazione dei protagonisti, dagli scorci panoramici delle rive al Porto Vecchio.

Non poteva mancare in questo omaggio a La porta rossa la voce del suo protagonista, un attore che nei mesi di permanenza a Trieste si è letteralmente innamorato della città. Il saluto di Lino Guanciale, appositamente realizzato per l’occasione, apre la visione della “Passeggiata Porta rossa” con un benvenuto speciale al pubblico che deciderà di ripercorrere i momenti salienti della fiction attraverso questa particolarissima esperienza ‘immersiva’. L’ispettore di produzione Paola Pegoraro e l’assistente alla regia Francesca Castagna si affiancheranno al critico cinematografico Elisa Grando nell’accompagnare il pubblico sui luoghi d’azione dell’ispettore Cagliostro, di sua moglie Anna Mayer (Gabriella Pession) e di Vanessa (Valentina Romani), indispensabile tramite del protagonista con la vita reale.

Proseguiranno al contempo, su richiesta, le Passeggiate cinematografiche che ripercorrono i set del Ragazzo invisibile (Gabriele Salvatores) o La migliore offerta e La sconosciuta di Giuseppe Tornatore, così come quelle alla scoperta dei luoghi e degli aneddoti più curiosi legati a pellicole storiche e indimenticabili (Il Padrino-parte seconda, Il paziente inglese, solo per citarne alcune

Nell’ambito della Passeggiate tematiche, oltre a quella già dedicata a La città dei matti, sui luoghi basagliani dell’ex-OPP, La Casa del Cinema si appresta ora ad esplorare la vasta produzione che ruota intorno ai romanzi di Veit Heinichen e i luoghi culto del suo protagonista, il commissario Laurenti, che ha letteralmente spopolato in Germania creando anche un “pellegrinaggio” turistico-culturale sulle soste preferite dal commissario, come il suo “secondo ufficio”, il Malabar. Per la prima volta il pubblico triestino e i turisti presenti in città potranno conoscere da vicino il volto televisivo di Laurenti e le location scelte dalla produzione tedesca per dare vita alle pagine dello scrittore, ormai triestino d’adozione.

Le Passeggiate cinematografiche “Esterno/Giorno” sono un progetto sviluppato e organizzato dall’Associazione Casa del Cinema di Trieste, da un’idea di Nicola Falcinella, realizzato grazie al contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.

La prenotazione è obbligatoria al numero +39 339 4535962 o alla mail esternogiornots@gmail.com

Calendario e le info su www.casadelcinema.it

[Serenella Dorigo]