Un’altra giornata da dimenticare in A4: due incidenti hanno bloccato il nodo di Palmanova

Palmanova – Un’altra giornata da dimenticare sui tratti A4 del Friuli Venezia Giulia. Il 13 giugno due incidenti fra Villesse e Latisana hanno provocato code che hanno superato i 12 chilometri.

Il problema è il traffico, che in questo periodo continua a  crescere in modo esponenziale. I mezzi pesanti in transito nei primi 5 mesi del 2017 sono aumentati di quasi 300 mila unità ma anche il traffico leggero cresce a 2 cifre: nel solo periodo dal 1° all’11 giugno, l’aumento registrato è del 17,21%.

Il primo incidente, un tamponamento tra tre mezzi pesanti con un ferito incastrato nell’abitacolo, si è verificato nella prima parte della mattinata nel tratto tra San Giorgio di Nogaro e Latisana in direzione Venezia.

Autovie ha chiuso il tratto tra San Giorgio e Latisana el’entrata in A4 direzione Venezia da San Giorgio, ed ha istituito l’uscita obbligatoria a San Giorgio di Nogaro. La coda ha raggiunto il nodo di Palmanova.

Appena è stata riaperta l’autostrada si è subito verificato un secondo incidente, stavolta nel tratto Villesse – Palmanova, sempre in direzione Venezia: anche in questo caso si tratta di un tamponamento tra tre mezzi pesanti.

La viabilità è rimasta per ore gravemente compromessa in tutta la zona già bloccata dal primo incidente.

È stato chiuso il tratto Villesse – Palmanova e istituita l’uscita obbligatoria a Villesse per chi arrivava da Trieste e chiusa l’entrata da Villesse in direzione Venezia.

(Foto Autovie Venete)