A Farra d’Isonzo la quinta edizione del Farra Wine Festival – Food & Wine Experience

Farra d’Isonzo (Go) – Il 24 agosto, a partire dalle 19.00, Farra d’Isonzo sarà protagonista della quinta edizione del “FARRA WINE FESTIVAL – Food & Wine Experience”, una kermesse dei vini delle migliori cantine di Farra d’Isonzo, del Collio, del Carso, del Brda, delle Vipavska dolina e dei Colli Orientali abbinati alle specialità culinarie di alcuni dei più rinomati ristoranti della zona.

Saranno presenti 54 aziende, tra ristoranti e conosciuti produttori vitivinicoli del nord est, che presenteranno, in abbinamento a succulente leccornie, una sessantina di etichette, tra bollicine e vini fermi, mantenendo uno standard qualitativo di sicuro livello degno delle passate edizioni.

Ad accogliere il pubblico presente, di esperti, sommelier, prestigiosi cuochi, operatori del settore e giornalisti, i protagonisti della kermesse, le aziende del Contado di Farra d’Isonzo, che sono anche, da quest’anno, gli organizzatori dell’evento, ovvero l’Azienda agricola Bressan mastri vinai, Borgo Conventi, Colmello di Grotta, La Bellanotte, Jermann, Tenuta Villanova e Villa Parens, sette colossi del panorama vitivinicolo internazionale, che hanno saputo cogliere l’opportunità di far conoscere Farra d’Isonzo e le sue ricchezze facendo rete tra di loro e sviluppando un turismo di carattere esperenziale, capace di fornire valore aggiunto al territorio e di assicurare la sostenibilità economica, ambientale, culturale e sociale per il futuro.

L’ambito enogastronomico, ed in particolare il vino, dovrebbe essere secondo la loro filosofia il fiore all’occhiello del turismo regionale, sviluppando proposte che configurino un’offerta competitiva di prodotti- destinazioni, capace di posizionarsi sul mercato in maniera rilevante.

Un angolo particolare sarà dedicato, come nelle passate edizioni, al settore degli “orange wine”, una filosofia produttiva sotto la lente di ingrandimento dell’opinione pubblica negli ultimi anni, molto ricercata dai cultori dei vini macerati.

Inoltre, quale novità presente dall’edizione 2018, una rappresentanza di vini e specialità regionali, Sicilia e Puglia, in particolare, una scelta apprezzata dalla Regione FVG che ha patrocinato l’evento, da quest’anno entrato a far parte anche del circuito “Strada del vino e dei Sapori” – “Turismo FVG”, grazie anche a quest’idea di aprire un discorso regionale all’interno della manifestazione, con l’obiettivo di far diventare il FARRA WINE FESTIVAL un prodotto esportabile negli anni futuri anche in altre regioni italiane.

A valorizzare i vini in degustazione, piatti della cucina d’autore presentati da alcuni tra i più rinomati ristoranti della zona, impegnati ad esaltarne la qualità in un sodalizio di profumi e sapori.

L’evento enogastronomico si svolgerà quest’anno in una nuova location, la stupenda corte dell’azienda Colmello di Grotta a Farra d’Isonzo, e si svilupperà come sempre in un percorso alla scoperta dei sapori della tradizione locale, che partirà dall’entrèe di salumi, formaggi, pane, miele e aceto balsamico, di alcune rilevanti attività agroalimentari locali, accompagnati dalle bollicine di Piedimont, ai diversi finger food in abbinamento a vini fermi e macerati proposti nei successivi stand, per concludersi con il “sublime finale”, i dolci dell’Oca golosa, caffè della Torrefazione Goriziana e distillati di tutta la Regione presentati dall’Anag.

Il percorso sarà allietato dal gruppo “UaragniauN” di Altamura con canti e musiche della tradizione popolare pugliese ed, in particolare, della Murgia barese, il sottofondo musicale del dj Luca Persolja e l’intrattenimento di Pasquale Gentile, presentatore ed animatore goriziano.

Presente in serata anche TV Caffè24 con la sua trasmissione seguitissima Videobook.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi