Lignano e Grado si confermano spiagge al top: assegnata la Bandiera Blu anche nel 2018

Roma – Anche nel 2018 le spiagge di Lignano Sabbiadoro (Udine) e Grado (Gorizia) si aggiudicano la “Bandiera Blu”.

La Bandiera Blu è un riconoscimento internazionale, istituito nel 1987 (Anno europeo dell’Ambiente) che viene assegnato ogni anno in 49 paesi, inizialmente solo europei, più recentemente anche extraeuropei, con il supporto e la partecipazione delle due agenzie dell’ONU: UNEP (Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente) e UNWTO (Organizzazione Mondiale del Turismo) con cui la FEE ha sottoscritto un Protocollo di partnership globale e riconosciuta dall’UNESCO come leader mondiale per l’educazione ambientale e l’educazione allo sviluppo sostenibile.

Bandiera Blu è un eco-label volontario assegnato alle località turistiche balneari che rispettano criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio.

Obiettivo principale di questo programma è quello di indirizzare la politica di gestione locale di numerose località rivierasche, verso un processo di sostenibilità ambientale.

Grado e Lignano sono le uniche spiagge in Friuli Venezia Giulia ad aver ottenuto il riconoscimento, assegnato a Roma il 6 maggio a 368 spiagge in 175 comuni italiani.

Grado – con la spiaggia principale, Costa azzurra, Pineta – e Lignano – con il Lido – hanno superato l’esame, che oltre alla qualità delle acque di balneazione, valuta anche l’efficienza della depurazione delle acque reflue; la presenza di vaste aree pedonali, piste ciclabili, arredo urbano curato, aree verdi; i servizi e l’accessibilità alle spiagge.

Dieci invece gli approdi da Bandiera Blu 2018: Porto turistico Marina Uno, Marina Punta Verde, Marina Punta Faro, Darsena Porto Vecchio (Lignano Sabbiadoro), Marina Punta Gabbiani, Darsena Aprilia Marittima, Marina Capo Nord (Aprilia Marittima), Marina Sant’Andrea (san Giorgio di Nogaro), Marina Hannibal (Monfalcone), Porto San Vito (Grado), Lega Navale italiana (Trieste).

Print Friendly, PDF & Email

Condividi