Presentata la nuova stagione dell’Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia

Udine – Più teatro, più vita è lo slogan con cui l’Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia alza il sipario sui 21 cartelloni teatrali della regione. La presentazione alla stampa si è tenuta oggi, giovedì 7 settembre, alle 11 nella sede della Fondazione Friuli a Udine. A illustrare i calendari di prosa, musica e danza e le numerose collaborazioni della stagione 2017/2018 sono intervenuti la vicepresidente dell’ERT Annamaria Poggioli e il direttore Renato Manzoni. Con loro, in rappresentanza della Regione Friuli Venezia Giulia, il presidente della Commissione Beni e Attività Culturali, Vincenzo Martines. Tra gli oratori anche Walter Mramor, direttore di a.ArtistiAssociati, struttura con cui l’ERT collabora per l’attività di danza, e Stefania Pol per la Federazione BCC del Friuli Venezia Giulia, da quattro stagioni istituto partner del circuito.

Tanti sono i titoli che andranno a debuttare nel 2017/2018 facendo tappa anche nei teatri della regione. Come sempre si spazia tra i diversi generi che compongono la prosa: Natalino Balasso, accompagnato da Marta Dalla Via, presenterà Delusionist; torneranno insieme Massimo Lopez e Tullio Solenghi in Massimo e Tullio Show, uno spettacolo a quadri dove ci sarà spazio per comicità, musica e teatro d’autore; Maria Amelia Monti vestirà i panni di Miss Marple, nell’adattamento firmato da Edoardo Erba di uno dei personaggi più amati nati dalla penna di Agatha Christie; Ugo Dighero e Gaia De Laurentiis saranno gli interpreti della commedia L’inquilina del piano di sopra, mentre il pubblico potrà apprezzare Enzo Iacchetti impegnato in un gaberiano teatro canzone con Libera nos Domine. Da segnalare anche Lacci di Domenico Starnone con Silvio Orlando, coppia che si riforma dopo il successo de La scuola, visto e apprezzato anche in FVG nelle ultime due stagioni.

È record quest’anno per le produzioni regionali in cartellone. Tante e valide le proposte che l’ERT ha selezionato per la stagione che andrà a iniziare ufficialmente il 24 ottobre. Il Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia sarà presente con due graditi ritorni, Play Strindberg di Dürrenmatt e Caracreatura di Pino Roveredo, oltre alla nuova produzione Das Kaffeehaus, La Bottega del Caffè di Carlo Goldoni riletta da Rainer Werner Fassbinder. Il CSS Teatro stabile di innovazione del FVG ri-porterà nel circuito Il canto e la fionda –  l’omaggio a David Maria Turoldo firmato da Fabiano Fantini e Massimo Somaglino che debuttò un anno fa al Teatro Clabassi di Sedegliano – e il nuovo spettacolo del Teatro Incerto: Fabiano Fantini, Claudio Moretti ed Elvio Scruzzi hanno adattato in marilenghe un testo di grande successo, Art di Jasmina Reza, e l’hanno intitolato Blanc.

Gli ArtistiAssociati di Gorizia saranno protagonisti con tre nuove e attese produzioni: la commedia Sabbie mobili, in cui Alessandro Benvenuti dirige Max Pisu, Gaspare e Roberto Ciufoli; Viktor e Viktoria, lungometraggio riscritto per il palcoscenico da Giovanna Gra e affidato all’interpretazione di Veronica Pivetti; e Mariti e Mogli di Woody Allen che Monica Guerritore ha adattato, diretto e interpreterà assieme a Francesca Reggiani. Due novità anche per La Contrada di Trieste che sarà in circuito con le commedie La cena perfetta (con Daniela Morozzi, Blas Roca Rey e Nini Salerno) e Notte di follia (con Anna Galiena e Corrado Tedeschi).

Tre amici dei teatri regionali, Claudio de Maglio, Claudio Mezzelani e Massimo Somaglino, presenteranno il loro terzo lavoro realizzato assieme: Il tacchino sul tetto, tratto dal libro L’albero capovolto di Stefano Montello. Il Teatro Pasolini di Casarsa ospiterà Ode a Tina, uno spettacolo di musica e parole dedicato dall’Associazione Corale Polifonica di Montereale Valcellina a Tina Modotti; mentre la figura di Peggy Guggenheim è tratteggiata da Woman before a glass della compagnia pordenonese Arti e Mestieri che il pubblico potrà apprezzare in unica data a San Vito al Tagliamento. Spazio, poi, all’operetta con Viaggio nell’operetta: il musical firmato dai triestini Golden Show e per due produzioni dell’Associazione Grado Teatro: Barbaro e La casa vecia, entrambe ospiti della stagione dell’Isola del Sole.

Il 2017/2018 segnerà anche il ritorno del musical nel circuito ERT con La febbre del sabato sera per la regia di Claudio Insegno e Jersey Boys, viaggio musicale tra anni Cinquanta e Settanta che dal suo debutto a Broadway nel 2005 ha collezionato 54 premi, tra cui il Laurence Olivier Award e i celebri Grammy e Tony Awards, gli Oscar della musica e del musical.

Anche per quest’anno i numeri non lasciano dubbi  sulla densità degli incontri infatti le stagioni in abbonamento del circuito regionale saranno numerose  21 in tutto tra  Artegna, Casarsa della Delizia, Cividale del Friuli, Colugna di Tavagnacco, Codroipo, Cordenons, Gemona del Friuli, Grado, Latisana, Lestizza, Maniago, Monfalcone, Palmanova, Pontebba, Premariacco, Sacile, San Daniele del Friuli, San Vito al Tagliamento, Sedegliano, Tolmezzo e Zoppola.

Per quanto concerne le rassegne in abbonamento, gli spettacoli di prosa programmati sono 72 per un totale di 156 giornate recitative; di questi 20 sono i titoli prodotti in regione per 50 repliche; la danza, invece, sarà in circuito con 9 spettacoli per un totale di 13 repliche; per la musica la Mitteleuropa Orchestra porterà nei cartelloni ERT 9 concerti, l’Associazione Culturale AudiMus di Cividale sarà al Teatro Ristori, mentre a Latisana si esibirà il Trio di Parma grazie alla collaborazione con l’Associazione Progetto Musica. Il dato totale dell’attività di musica e danza, comprensivo quindi delle collaborazioni con associazioni, enti e festival delle quali si accennerà in seguito, sale a 60 concerti e 40 appuntamenti con l’arte tersicorea.

Da domani tutte le stagioni potranno essere consultate al sito www.ertfvg.it e a breve anche sul numero monografico di “Spettacolo in regione”, la rivista che raccoglie tutta l’attività dell’ERT. Una copia può essere richiesta gratuitamente chiamando lo 0432/224211 o inviando una e-mail a info@ertfvg.it.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi