Ragazzo ubriaco minaccia il gelataio con un coltello in centro a Pordenone: arrestato

Pordenone – La Polizia di Stato di Pordenone ha arrestato un ragazzo di 19 anni, A.E.O. le sue iniziali, cittadino italiano, con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale, minaccia aggravata, porto abusivo di oggetti atti a offendere.

I fatti: verso le ore 23.00 di domenica 10 giugno è stata segnalata in piazza Cavour a Pordenone una situazione di emergenza da parte di un cittadino. Subito è intervenuta sul posto una pattuglia della Squadra Volante dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico.

In piazza Cavour gli agenti hanno trovato tre persone, tra cui un poliziotto libero dal servizio, che avevano bloccato a terra un giovane il quale, poco prima, si era reso responsabile di ripetute minacce nei confronti del gestore della gelateria omonima e di alcuni clienti.

Il giovane, che era in preda ai fumi dell’alcol, era in possesso di un grosso coltello da cucina con il quale, a detta di diversi testimoni presenti, aveva minacciato il titolare della gelateria e alcuni ragazzi.

Nel corso dell’intervento di Polizia, il giovane è riuscito a divincolarsi e a fuggire. Prontamente rincorso dagli agenti, è stato bloccato dopo aver percorso poche centinaia di metri.

Accompagnato presso l’ufficio di Polizia, è stato arrestato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale, minaccia aggravata, porto abusivo di oggetti atti ad offendere, e violazione dell’art.688 del C.P. (ubriachezza molesta).

L’arrestato è stato processato per direttissima dalla locale autorità giudiziaria.

 

Print Friendly, PDF & Email

Condividi