Un uomo è stato trovato morto per una ferita da coltello all’ingresso della propria casa

Udine – Un uomo è stato trovato morto con una profonda ferita da coltello all’addome, all’ingresso della propria abitazione in via Giusto Muratti, in centro città a Udine.

La vittima è il signor Kwasi Agyemang, 33 anni, di nazionalità ghanese, in Italia dal 2011, in possesso di un regolare permesso di soggiorno per motivi umanitari, privo di precedenti penali a suo carico.

Il suo corpo è stato trovato al piano terra, all’interno della sua abitazione, vicino alla porta d’ingresso, con una profonda ferita d’arma da taglio all’addome.

Un coltello da cucina, forse l’arma che ha provocato la ferita, è stato rinvenuto e sequestrato nella cucina dell’appartamento, al piano terra della stessa abitazione.

A trovare il corpo e a lanciare l’allarme, intorno alle 7.30 del mattino, è stato un connazionale, un coinquilino con cui divide l’appartamento, al risveglio.

Nessuno, né il coinquilino né i vicini di casa, hanno sentito alcun rumore durante la notte. Sul fatto indaga la Polizia. Non viene esclusa alcuna ipotesi, anche quella del suicidio.

Il sindaco di Udine Furio Honsell, in un comunicato, ha espresso il comune sentimento di angoscia riguardo ad un così brutale evento: “È con sgomento – si legge nella nota – che apprendiamo del tragico fatto accaduto oggi a Udine, e siamo fiduciosi che il colpevole possa essere assicurato quanto prima alla giustizia”.

“Udine è una città che non conosce questo genere di violenza, che la rifiuta e la condanna fermamente. Siamo quindi costernati di quanto è successo e attendiamo le indagini delle forze dell’ordine che sono prontamente accorse sul posto, nelle quali riponiamo totale fiducia”.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi