Assicurativo, finanza e cantieristica corrono in Regione, ma Allianz sposterà sede a Milano

Trieste – Nell’ultima settimana sono giunte notizie sull’andamento dei risultati parziali del 2019 da parte di alcune fra le più importanti imprese con sede in Friuli Venezia Giulia.

Dati positivi provengono da Fincantieri, Generali, FriulAdria – Crédit Agricole e Allianz, anche se preoccupa la decisione del gruppo di spostare la sede legale da Trieste a Milano.

Gruppo Generali

Anzitutto le Generali di Trieste. Il gruppo lo scorso 7 novembre ha comunicato che nei primi nove mesi del 2019 l’utile netto di gruppo è stato di 2.163 milioni (+16,6%) aiutato dai proventi per 475 milioni dalle dismissioni di Leben e delle attività belghe. Il risultato operativo è di 3,9 miliardi (+9,1%), grazie al contributo di tutti i segmenti di business. I premi lordi complessivi sono stati pari 51,4 miliardi, in aumento del 3,2%, legato allo sviluppo sia del ramo Danni sia del Vita.

Fincantieri

Fincantieri, nel Consiglio di amministrazione riunitosi il 7 novembre, ha approvato i risultati al 30 settembre 2019. I ricavi sono in aumento del 9,7%, pari a 4.254 milioni di euro (3.878 mln al 30/9/18). I risultati operativi del Gruppo sono positivi ed in miglioramento in tutti i comparti sebbene limitati dai risultati negativi della controllata Vard, per la quale è in atto un processo di riorganizzazione.

Gli ordini acquisiti sono pari a 6,8 miliardi: sono stati firmati contratti per 17 unità, tra cui navi da crociera per 5 brand diversi (Oceania, Regent Seven Seas, Viking, MSC Princess) e una ulteriore unità per la US Navy nell’ambito del programma Litt Combat Ship (LCS).Procedono le attività per la costruzione del ponte sul fiume Polcevera a Genova, con l’installazione e il varo in quota del primo tratto di impalcato del nuovo ponte.


Crédit Agricole FriulAdria

Crédit Agricole FriulAdria al 30 settembre registra un utile netto a quota 51 milioni, in crescita del 10% anno su anno al netto delle poste straordinarie non ricorrenti contabilizzate nel bilancio 2018. In generale, CA FriulAdria continua a svilupparsi in Veneto e in Friuli Venezia Giulia sia in termini di masse sia di clienti, il cui numero è praticamente uguale nelle due regioni.

“Gli impieghi incrementano rispetto al 31 dicembre scorso – ha dichiarato il direttore generale Carlo Piana – Con quasi 800 milioni di nuove erogazioni a famiglie e imprese del territorio abbiamo confermato il sostegno all’economia locale, oggi più che mai improntato a logiche di sostenibilità e centralità del cliente. L’appartenenza al gruppo Crédit Agricole fa di noi un punto di riferimento della finanza ‘green’: il prossimo 27 novembre presenteremo a Udine la ricerca realizzata da Fondazione Nord Est sulle risposte e le soluzioni delle aziende agricole e agroindustriali al cambiamento climatico”.

Allianz Italia

Da parte sua Allianz Italia ha registrato nei primi nove mesi 2019 una crescita nella raccolta danni, in particolare nel settore RC auto, confermando la tendenza del primo semestre, che la compagnia definisce il migliore in termini di raccolta dell’ultimo decennio. I premi danni al 30 settembre sono giunti a 2,81 miliardi euro, +3,6% rispetto allo stesso periodo del 2018. Complessivamente, la raccolta Vita e Danni è stata di 10,1 miliardi di euro con un utile operativo a 877,4 milioni di euro, contribuendo ai positivi risultati registrati dal Gruppo Allianz a livello globale.

Dal primo gennaio prossimo tuttavia la sede legale della Allianz si trasferirà da Trieste a Milano. Lo ha deciso il CdA di Allianz Spa. La compagnia ha precisato che, “in linea con il costante impegno di Allianz per la città di Trieste e per la Regione Friuli Venezia Giulia, non ci saranno né ricadute occupazionali, né impatti sul gettito fiscale”.

“Il direttore generale di Allianz, Maurizio De Vescovi, mi ha personalmente garantito che lo spostamento della sede legale di Allianz da Trieste a Milano non comporterà alcuna compressione dell’occupazione; anzi, a tal proposito mi auguro che l’impegno del gruppo assicurativo in Friuli Venezia Giulia possa portare ad un ulteriore allargamento”.

Lo afferma il governatore Massimiliano Fedriga al termine del colloquio intercorso con i vertici di Allianz che, è stato ricordato, nella direzione del capoluogo giuliano può contare su un migliaio di dipendenti.

“Saldo zero e nessuna variazione – ha aggiunto Fedriga – anche per quanto riguarda l’impatto economico e finanziario sul territorio in quanto – evidenzia il governatore – le imposte da versare a Regione e Comune usufruiranno del nuovo sistema, introdotto lo scorso anno, che si basa sul maturato e non sul riscosso”.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi