I Consigli comunali dei ragazzi a Fiumicello nel nome di Giulio Regeni

Oltre 250 ragazzi del Friuli Venezia Giulia si incontreranno sabato prossimo, 4 marzo 2017, a Fiumicello, città natale di Giulio Regeni per partecipare all’Assemblea regionale dei Consigli comunali dei ragazzi.

La figura di Giulio sarà il punto di riferimento di tutti i lavori che affronteranno molti temi: la pace, la partecipazione politica, lo studio e la ricerca, il rispetto dell’Altro.

La giornata prevede lo svolgimento di lavori di gruppo al mattino e al pomeriggio. Gli educatori e i coordinatori aiuteranno i ragazzi a fare una sintesi di analisi proposte per il miglioramento del mondo che ci circonda in tutte le sue dimensioni, da quella locale del comune di appartenenza a quella globale del sistema-mondo.

La dedica a Giulio Regeni

“L’evento sarà dedicato, nel primo anniversario della morte, alla memoria di Giulio Regeni”, ha affermato Federico Pirone Presidente del Coordinamento Regionale degli Enti Locali per la pace e i diritti umani e assessore alla Cultura del Comune di Udine. “Il primo impegno di Giulio all’interno delle istituzioni pubbliche è stato proprio nel Consiglio comunale dei Giovani di Fiumicello dove ha ricoperto il ruolo di sindaco. In una situazione storica in cui è forte la distanza tra i giovani e la politica – ha proseguito Pirone – un percorso come questo avvalora l’impegno dei tanti ragazzi e ragazze della nostra Regione che cercano, nel loro piccolo, di realizzare il bene comune. Questo evento ci deve anche aiutare a costruire un’alleanza educativa di tutti i soggetti responsabili capace di investire sui giovani e sulla loro educazione alla pace.”

Le finalità dell’evento

“L’incontro sarà emozionante – ha ribadito l’assessore regionale all’Istruzione e alle Politiche giovanili Loredana Panariti – e l’importante numero di adesioni ci restituiscono un’immagine della nostra regione in cui si muovono diverse attività e percorsi sui temi della pace e della condivisione che danno evidenza di un elemento significativo, quello della partecipazione. Questo aspetto rivela non solo la volontà di onorare la memoria del ricercatore scomparso, Giulio Regeni, che aveva fatto di questi temi un percorso di vita e di studio, ma ci mette nella condizione di poter ascoltare, di poter mettere le generazioni in relazione: obiettivo fondamentale per poter costruire qualsiasi percorso insieme.

“Con questa iniziativa – ha sottolineato Flavio Lotti, Direttore del Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la pace e i diritti umani – i Comuni e la Regione del Friuli Venezia Giulia proseguono il loro investimento sui giovani accompagnandoli in un cammino di crescita responsabile. Il loro impegno deve essere di stimolo per noi tutti, affinché in ogni territorio si torni a fare spazio ai giovani, a scommettere sui giovani, a prenderli sul serio, a chiamarli a far la propria parte dando a loro adeguate opportunità. Se vogliamo avere un futuro, dobbiamo rafforzare i giovani che sono la nostra risorsa più importante.”

Comitato organizzatore

L’Assemblea dei Consigli comunali dei ragazzi del Friuli Venezia Giulia è organizzata dal Coordinamento Regionale degli Enti Locali per la Pace del Friuli Venezia Giulia, dall’Assessorato all’Istruzione e alle Politiche giovanili del Friuli Venezia Giulia, dal Comune di Fiumicello, dal Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la pace e i Diritti Umani, dal Comune di Udine e dalla Cooperativa Itaca con il patrocinio del Garante Regionale dei Diritti della Persona.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi