Il Festival di Majano 2018 si veste gypsy punk con i Gogol Bordello

Majano (Ud) – Dopo aver infiammato i palchi di mezza penisola lo scorso anno, i Gogol Bordello, la band gypsy punk più amata al mondo, torna a grande richiesta nel nostro paese per quattro imperdibili concerti. Eugene Hütz e compagni saranno i grandi protagonisti della 58° edizione del Festival di Majano, storica rassegna musicale, culturale e gastronomica che da oltre mezzo secolo richiama nella cittadina collinare del Friuli Venezia Giulia decine di migliaia di visitatori ogni estate.

L’appuntamento con la musica e l’energia dei Gogol Bordello è quindi in programma per domenica 22 luglio con inizio ore 21.30, unico concerto nel Nordest della mini tournée italiana della band. I biglietti per questo nuovo importante appuntamento musicale estivo, organizzato da Pro Majano, in collaborazione Zenit srl, Regione Friuli Venezia Giulia e Agenzia PromoTurismoFVG, saranno in vendita a partire dalle 10.00 di  domani venerdì 2  marzo sul circuito Ticketone. Info e punti vendita su www.azalea.it .

Amatissimi per le loro esibizioni live tutto ritmo e adrenalina, i Gogol Bordello saranno dunque protagonisti il prossimo 22 luglio al Festival di Majano, come primo grande nome della 58° edizione della storica rassegna che svelerà nelle prossime settimane il suo calendario completo.

I Gogol Bordello sono Eugene Hütz Voce/chitarra, Sergey Ryabtsev al Violino, Thomas Gobena al Basso, Pedro Erazo-Segovia Voce/Percussioni, Pasha Newmerzhitsky alla Fisarmonica, Boris Pelekh alla Chitarra, Alfredo Ortiz alla Batteria, Pamela Racine Voce/percussioni, e Vanessa Walters Voce/Percussioni.

Il Festival di Majano è organizzato dalla Pro Majano, in collaborazione con la Regione Friuli Venezia Giulia, l’Agenzia PromoTurismoFVG, il Comune di Majano, l’Associazione regionale tra le Pro Loco, la Comunità Collinare del Friuli, il Consorzio tra le Pro Loco della Comunità Collinare.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Condividi