Giovanissima indagata per furto in abitazione arrestata in provincia di Venezia

Trieste – A conclusione delle indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Trieste e svolte dalla Squadra Mobile della Questura, è stata arrestata per furto Erika Simic, 19 anni, rintracciata a Portogruaro dagli agenti del locale Commissariato di Pubblica Sicurezza.

La ragazza era stata colpita da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. di Trieste in seguito a vari furti in abitazione messi a segno a Trieste fra aprile e maggio di quest’anno.

In particolare la giovane donna e una complice minorenne erano state fermate e sottoposte a controllo lo scorso 4 maggio mentre uscivano frettolosamente da un palazzo in galleria Fenice a Trieste, dove successivamente sono stati rinvenuti arnesi atti allo scasso.

Peraltro, nel corso della mattina della medesima giornata del 4 maggio, in piazzale Rosmini, era avvenuto un furto in abitazione a seguito del quale erano state notate due giovani molto somiglianti a quelle poi rintracciate nel pomeriggio.

Infine, le indagini svolte in occasione di un furto in abitazione messo a segno lo scorso mese di aprile in via Roma, hanno consentito di individuare la stessa giovanissima che, insieme alla complice minorenne, era stata ripresa da una telecamera di sorveglianza mentre si allontanava dallo stabile subito dopo il furto.

Tutti questi elementi, raccolti nel corso delle attività investigative svolte dalla Squadra Mobile, hanno consentito al P.M. titolare del fascicolo di ottenere dal G.I.P. l’emissione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico dell’indagata, la quale è stata rintracciata e arrestata a Portogruaro nella mattinata del 29 settembre dagli agenti del locale Commissariato.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Condividi