In mille nella discoteca da 150 posti, la polizia sospende per 30 giorni un locale di Reana del Rojale

Oltre mille ragazzi a fronte di una capienza di 150 persone per festeggiare Halloween: questa la situazione che hanno trovato i carabinieri di Udine durante un controllo nella discoteca “Enjoy” di Reana del Rojale (Ud).

L’intervento delle forze dell’ordine è scattato intorno all’una della notte scorsa e si è protratto per circa due ore.

I militari hanno chiesto ed ottenuto dal Questore di Udine la sospensione temporanea della licenza ai sensi dell’articolo 100 del Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, che è stata decretata il 3 novembre.

Insieme con ispettori del lavoro, Protezione civile e polizia, i circa 30 carabinieri intervenuti hanno rilevato alcune irregolarità nella gestione del locale e trovato oltre venti grammi di droghe leggere abbandonate da ignoti all’interno della discoteca. In particolare, il personale della Questura ha rilevato l’assenza del personale addetto alla sicurezza.

Oltre alla violazione della capienza massima, per cui i Carabinieri hanno fatto partire la segnalazione alla Procura, gli ispettori del lavoro hanno riscontrato la presenza di un lavoratore irregolare e la retribuzione in contanti per una decina di persone impiegate in discoteca.

Il 3 novembre, quindi, è stato notificato il provvedimento di sospensione della licenza per l’attività del locale Privilege disco club – “Enjoy” di Reana del Rojale per la durata di 60 giorni ai sensi dell’articolo 100 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza.

Il provvedimento, adottato dal Questore di Udine De Bernardin è conseguenza del controllo effettuato dall’Arma dei Carabinieri e personale della squadra amministrativa della Polizia di Stato nella notte tra venerdì e sabato scorso con l’ausilio dell’Ispettorato del lavoro.

Oltre al supero della capienza – sono stati contate all’interno 1023 persone a fronte di una capienza di 150, con gravi criticità per la sicurezza e l’incolumità degli stessi clienti – non vi era personale addetto al controllo, anche per operazioni di primo intervento e di emergenza, come previsto dalla vigente normativa e dalla stessa licenza del locale.

All’interno e nelle adiacenze del locale, in cui vi erano numerosi minorenni, è stata rinvenuta e sequestrata sostanza stupefacente.

Il locale era stato già stato oggetto di un precedente periodo di chiusura di 30 giorni, nel marzo scorso, quando era stato anche sanzionato per aver somministrato alcolici a minori di 16 anni.

Anche le condizioni igieniche erano precarie, con cumuli di vetri di bottiglie rotti e macchie di urina e vomito sia all’esterno che all’interno del locale e rifiuti sparsi all’interno.

Il provvedimento del Questore mira soprattutto a tutelare la sicurezza dei cittadini e in particolare dei giovani che hanno il diritto di divertirsi in luoghi sicuri, la cui attività non crei criticità per l’ordine pubblico, soprattutto per quelli, come nel caso dell’Enjoy, molto frequentato da minorenni per i quali va ricordato vige il divieto assoluto di somministrazione di alcolici.

Il provvedimento si inserisce in un’azione di più ampio respiro mirata a un costante monitoraggio dei locali pubblici affinchè tutto avvenga nel massimo rispetto delle normative vigenti in materia di sicurezza e a tutela delle persone, soprattutto i minorenni, più facilmente vulnerabili.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi