In pieno centro a Udine: uccide la moglie con un colpo di pistola e poi si toglie la vita nello studio del notaio

Udine – Momenti di terrore in uno studio notarile a Udine, dove un uomo ha ucciso la moglie con un colpo di pistola e poi si è tolto la vita.

Il fatto è accaduto nella mattinata di martedì 13 giugno nella centrale via Rialto nello studio Amodio, dove il signor Giuliano Cattaruzzi, 80 anni e la moglie, la signora Donatella Briosi, 66 anni, avrebbero dovuto stipulare un atto di vendita di un immobile di proprietà comune. I due coniugi sistavano separando.

L’omicidio-suicidio è avvenuto davanti ad altre 5 o 6 persone che si trovavano nello studio notarile.
Secondo una prima ricostruzione da parte della Polizia, l’uomo ha estratto una pistola nel momento in cui i due si trovavano davanti al notaio per la firma dell’atto e ha sparato alla moglie, 64 anni, colpendola alla nuca.

Poi l’anziano si è spostato in un’altra zona della stanza e ha rivolto l’arma contro se stesso, uccidendosi. I presenti si sono dati precipitosamente alla fuga. Una delle persone che erano nello studio è rimasta ferita di striscio in maniera non grave ed è stata soccorsa dai sanitari, intervenuti sul posto assieme alla Polizia.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi