Pietro Fontanini nuovo sindaco di Udine per 280 voti. A Sacile si afferma Carlo Spagnol

Udine – Pietro Fontanini, sostenuto dalle liste Forza Italia, Lega, Autonomia responsabile, Fratelli d’Italia, Identità civica, è il nuovo sindaco di Udine.

Dopo un ininterrotto testa a testa, Fontanini ha battuto per 280 voti Vincenzo Martines, appoggiato da Partito Democratico, Udine Sinistraperta, siAmo Udine con Martines e Progetto Innovare.

Per Fontanini hanno votato 18.830 elettori (50,37%); per Martines 18.550 (49,63%).

Le schede nulle sono state 382, i voti contestati e non assegnati 5; il totale votanti è di 37.920. Fontanini (Lega), già presidente della Provincia, ha sorpassato di 280 voti Martines.

“Vittoria al fotofinish, la città appare divisa in due blocchi, lavorerò per ottenere il consenso anche di chi non mi ha votato, il sindaco deve essere di tutti”, ha detto.

Primo provvedimento: “Porterò la polizia comunale alle dipendenze del sindaco, perché questa città ha bisogno di una presenza capillare delle forze dell’ordine in città”.

Fontanini si sarebbe aspettato “una affermazione più netta”. Martines: il centrosinistra ha “fatto una rimonta clamorosa. Eravamo sotto di 2.500 voti al 29 aprile e li abbiamo recuperati quasi tutti”.

A Sacile Carlo Spagnol, sostenuto dalle liste Viva Sacile Spagnol Sindaco e Con Spagnol Forza Italia Berlusconi, è il nuovo sindaco.

Ha battuto nettamente Alberto Gottardo sostenuto dalle liste Il Popolo della Famiglia, Autonomia Responsabile con Tondo per Alberto Gottardo, Lega Salvini, AttivaSacile Alberto Gottardo Sindaco, Giorgia Meloni Fratelli d’Italia, Alberto Gottardo Sindaco Civica per Sacile, in una sfida tutta interna al centrodestra. Spagnol ha avuto 5.341 voti, pari al 67,24%, mentre per Gottardo hanno votato 2.602 elettori (32,76%).

“Un risultato ampiamente sopra le aspettative che porta con sé un significato particolare, prima degli schemi valgono le persone”: sono le prime parole di Spagnol alla stampa.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi