Più che felice, fertile: la filosofia di Niccolò Fabi conquista con lentezza. Concerto a Cervignano

Cervignano del Friuli (Ud) – “Diventi Inventi 1997 – 2017” è il tour dell’anno di Niccolò Fabi ed è allo stesso tempo una raccolta musicale che ripercorre 20 anni di canzoni.

“Così per la raccolta dei vent’anni di musica pubblicata mi sono rimesso a suonare un po’ di canzoni vecchie – scrive Fabi nella presentazione del progetto. – Non necessariamente le più belle. Non necessariamente quelle che sono piaciute di più. Forse solo quelle che in questo momento avrei suonato con più gusto in salotto per i miei amici”.

“Il rapporto con le proprie canzoni è un rapporto complesso – osserva Fabi. – Così come quello con i momenti o gli eventi che le hanno generate. Sono davvero fortunato a potere ancora scegliere di pubblicarle. Venti anni dopo nonostante tutto, grazie a tutto. Il Giardiniere è stata scritta in qualche pomeriggio intorno al 1994. Il Giardiniere è anche il titolo del mio primo disco. Quasi inevitabile partire da qui”.

Vent’anni che hanno visto il cantautore, nato a Roma nel 1968, costruire uno stile narrativo inedito, basato su melodie semplici anche se non facili e testi che esplorano corde profonde.

Il suo pubblico, che cresce di anno in anno, attraverso le sue canzoni riesce a condividere sentimenti intimi, inesprimibili. Nei concerti si crea un’atmosfera piacevole e serena, quasi una meditazione laica; persone sconosciute si trovano a cantare assieme come in una serata tra amici.

L’artista romano, che la scorsa estate ha fatto giungere quattromila persone sul Monte Canin, a 1.850 metri, porta “Diventi Inventi” a Cervignano del Friuli nell’ambito del Festival “Onde Mediterranee”. Il concerto si svolge al Parco Europa Unita di Cervignano venerdì 21 luglio alle 21.30.

Numerose le iniziative di solidarietà intraprese da Niccolò Fabi: Live in Sudan, racconto di un viaggio e di un concerto di beneficenza effettuato nel paese africano. Nello stesso anno è ideatore e produttore del progetto Violenza 124; con l’ong Medici con l’Africa CUAMM il documentario Parole che fanno bene, sulla loro attività sanitaria in Uganda.

Il 30 agosto 2010, organizza al Casale sul Treja, a Mazzano Romano, Parole di Lulù, la festa di compleanno per la figlia Olivia, scomparsa a seguito di una forma acuta di meningite. La giornata, inizialmente pensata per un piccolo gruppo di amici, col passare delle settimane è diventato un grande concerto a cui hanno preso parte oltre cinquanta musicisti e circa ventimila persone.

Durante le dodici ore del concerto, attraverso offerte libere e l’acquisto di magliette, vengono raccolti i fondi a favore di Medici con l’Africa CUAMM per la costruzione del reparto pediatrico dell’ospedale di Chiulo in Angola.

A novembre 2010 viene pubblicato il singolo Parole parole cantata da Niccolò Fabi con Mina. I proventi dalla vendita della canzone sono ugualmente devoluti per l’ospedale di Chiulo, la cui Ala Pediatrica sarà inaugurata il 4 giugno 2011.

A novembre 2010 viene pubblicato il singolo Parole parole cantata da Niccolò Fabi con Mina. I proventi dalla vendita della canzone sono ugualmente devoluti per l’ospedale di Chiulo, la cui Ala Pediatrica sarà inaugurata il 4 giugno 2011.

Aprile, Maggio e Giugno 2011 sono i mesi del SoloTour, un’esperienza nuova che porta Niccolò nei teatri di tutta Italia con uno spettacolo durante il quale, per la prima volta nella sua carriera, è stato unico interprete ed esecutore.

Il 2012 inizia all’insegna della creatività e Niccolò si dedica completamente alla scrittura di Ecco, settimo disco della sua carriera, che verrà pubblicato il 9 ottobre 2012. Il disco è stato anticipato dal brano “Una buona idea”. Conquista il primo posto nella classifica di I-tunes e il 3 posto nella classifica generale FIMI.

Nel 2013 l’assegnazione della Targa Tenco come miglior disco in assoluto e il Capodanno Romano presso il Circo Massimo.

Nel 2014 inizia la collaborazione con Daniele Silvstri e Max Gazzè per il progetto Fabi Silvestri Gazzè che lo vedrà pubblicare il disco “Il Padrone della Festa” (Sony/Universal).

Quindi un tour europeo che tocca Londra, Berlino, Parigi, Colonia, Bruxelles, Lussemburgo, Valencia, Madrid, Barcellona. Novembre e Dicembre 2014 sono i mesi del tour italiano nei palazzetti dello sport, che colleziona tutti sold out.

Tra novembre 2015 e febbraio 2016 Niccolò scrive, suona e registra il suo nuovo progetto discografico “Una somma di piccole cose” uscito ad aprile 2016 per Universal Music.

Da maggio a luglio 2016 si esibisce nei teatri italiani e in prestigiose location all’aperto presentando live i brani di “Una somma di piccole cose”, disco con cui il cantautore romano vince la Targa Tenco 2016, come miglior album dell’anno.

Ad ottobre 2016 Niccolò Fabi affronta per la prima volta nella sua carriera da solista il suo primo tour europeo ottenendo un grandissimo successo di pubblico.

Il concerto è inserito nell’ambito del Festival Onde Mediterranee, promosso da Euritmica con il sostegno della Regione FVG, del Comune di Cervignano del Friuli ed è realizzato in collaborazione con Zenit Srl.

Biglietti:


TicketOne

Vivaticket

Biglietteria Euritmica


Print Friendly, PDF & Email

Condividi