Ragazzi senza patente e senza assicurazione: a Trieste fioccano multe salate e sequestro dei veicoli

Trieste – Alcuni giorni fa le pattuglie della Poliza Locale di Trieste hanno contestato in giornate diverse a due giovani fidanzati una serie di violazioni amministrative e penali tra cui la guida del veicolo senza aver mai conseguito la patente.

Il 17 luglio scorso, H.N. 21 anni, veniva fermato da una pattuglia del Nucleo Operativo Territoriale in Borgo Teresiano: il giovane guidava senza patente l’autovettura del padre.

Un successivo controllo sulle banche dati ministeriali peggiorava la posizione del ragazzo perché recidivo: era infatti incappato altre volte in analoghi controlli di polizia stradale e sanzionato sempre per guida senza patente.

Il Codice della Strada prevede una pesante sanzione amministrativa per questo comportamento (Codice della Strada, art 116, commi 15 e 17: sanzione da 5.110 euro e fermo del veicolo per 3 mesi) ma, se viene ripetuto nel giro di due anni, si considera reato penale: quindi le spese legali e processuali sono a carico del sanzionato e si attiva il sequestro del veicolo ai fini della confisca.

A questo si aggiunge la sanzione al padre per aver affidato incautamente il mezzo (Codice della Strada, art. 116 comma 14: sanzione da 398 euro).

La vicenda ha avuto un ulteriore sviluppo qualche giorno dopo nei pressi dell’abitazione del giovane, dove gli agenti si erano recati per notificargli alcuni atti legati al precedente controllo: H.N. stava allontanandosi a bordo di un’altra autovettura, questa volta condotta dalla fidanzata, (V.G. del 1999).

Da questo secondo secondo controllo è emerso che anche la fidanzata non aveva mai conseguito la patente ed il suo veicolo, acquistato quello stesso giorno da H.N., non era assicurato (Codice della Strada, art. 193: sanzione da 868 euro e sequestro del veicolo).

Inoltre lo scorso venerdì 24 luglio le pattuglie serali dedicate alla sicurezza stradale hanno fermato uno scooterista in via dell’Istria, vicino al Cimitero, per un normale controllo.

Il conducente, un cittadino extracomunitario di 35 anni, risultava non in regola con il permesso di soggiorno tanto da dubitare sulla sua stessa identità.

Si appurava inoltre che non aveva mai conseguito la patente in Italia e perciò non aveva alcun titolo di guidare il motoveicolo.

Attivata la procedura per la foto-segnalazione, l’uomo è stato quindi denunciato per presenza irregolare sul suolo nazionale e, allo stesso tempo, gli è stata contestata la guida senza patente con una multa da 5.110 euro ed il fermo del mezzo per 3 mesi.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi