Rugby, serie A. Missione compiuta per Udine che espugna il campo dell’Asr Milano

Udine – Finalmente è arrivata la vittoria, la prima in questa seconda fase del campionato di serie A. La Udine Union Fvg era partita alla volta di Segrate, campo della Asr Milano, determinata a cogliere il primo successo e così è stato, grazie ad un match di sacrificio, ma anche di concretezza e bel gioco con un Vescovo superlativo e con il man of the match, Tiziano Picchetti, autentico trascinatore.
La partita è subito di marca bianconera con Vescovo che colpisce da punizione (alla fine per lui un interessante 5 su 7 dalla piazzola) e poi con Tiziano Picchietti che viola la linea di meta meneghina al termine di una raffica di percussioni dei propri avanti. Ancora Vescovo allunga su piazzato prima della reazione dei lombardi, che ottengono una meta tecnica dopo una serie di falli in mischia chiusa, approfittando anche della superiorità numerica per un cartellino giallo affibbiato agli udinesi. Per un attimo ritornano i fantasmi di una presunta inferiorità in questa fase di gioco, ma le prime linee friulane si rimboccano le maniche e da quel momento in avanti riusciranno a puntellare la mischia ed a tenerla in linea di galleggiamento, nonostante la fisicità e l’esperienza dei pari ruolo avversari. Quello a cavallo tra il primo ed il secondo tempo (la prima frazione si chiude sul 14 a 13 per i padroni di casa), con un uomo in meno, è il momento più difficile del match per Udine, che però sa reagire con carattere e lucidità. Stavolta Vescovo sale letteralmente in cattedra: prima mette tra i pali un altro piazzato e poi finalizza in meta una bella azione di tutti i trequarti, firmando anche la successiva trasformazione. Dopo un piazzato meneghino tocca a Rigutti planare in meta e quindi è la volta di Balzi (nella foto), che si arrampica in cielo per prendere al volo un pallone arrivato nell’area avversaria con un calcio a seguire e a schiacciare la meta del bonus. La partita si chiude in quel frangente, sul 17 a 35 per Udine, anche se poi Milano, alla ricerca del bonus offensivo riuscirà a segnare altre due mete, entrambe da rolling maul, ininfluenti ai fini del risultato definitivo, che sarà di 35 a 31 per gli ospiti. Alla fine saranno 5 punti in classifica per Udine e 2 per Milano.
Nel frattempo in mattinata allo stadio “Gerli” di Udine successo anche per l’Under 16 di Riccardo Robuschi ed Eugenio D’Andrea nel recupero contro il Mirano. I giovani bianconeri si sono imposti per 19 a 7.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi