Udine, famiglia intossicata da monossido di carbonio durante la notte

Udine – Una famiglia, composta da padre, madre e un bambino di pochi anni, è rimasta intossicata dal monossido di carbonio che si è sprigionato nella loro abitazione. Tutti e tre sono stati trasportati in ospedale a Trieste per i trattamenti in camera iperbarica.

L’incidente si è verificato intorno alla mezzanotte di lunedì 9 dicembre nella zona sud della città. È stato il padre, accortosi che la moglie accusava un malore, a chiamare i soccorsi.

Giunti sul posto, i sanitari hanno riscontrato la presenza di monossido di carbonio nell’aria e hanno chiesto l’intervento dei vigili del fuoco.

La famiglia è stata portata in ambulanza prima all’ospedale di Udine e da lì trasferita all’ospedale Cattinara di Trieste per il trattamento specifico.

L’immobile è stato posto sotto sequestro. I Vigili del fuoco del comando provinciale di Udine stanno vagliando le cause che hanno provocato la fuga di gas, l’attenzione è concentrata su una caldaia.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi