“Vivere da profugo a Trieste”: i ragazzi del liceo conversano con tre giovani migranti

Trieste – Saranno tre giovani migranti presenti a Trieste, una donna curda e due afghani, i protagonisti dell’incontro “Vivere da profugo a Trieste” che si terrà presso il Centro Culturale Veritas il 15 marzo 2018 alle 18.30.

Si tratta di persone che hanno ricevuto in Italia protezione legale. Parleranno della loro esperienza in città, del loro lavoro, della loro vita dopo la fuga dai loro martoriati Paesi e dalle incombenti minacce.

L’incontro avrà la forma di una conversazione allargata fra i tre testimoni e il pubblico. E sarà coordinato da un team di studenti del Liceo Petrarca, in Alternanza scuola lavoro al Centro Veritas, e dal Consorzio Italiano di Solidarietà (ICS), impegnato fin dagli anni ‘90 nell’aiuto di profughi e richiedenti asilo.

La storia dell’ICS inizia nel 1993, allo scoppio del conflitto serbo-croato e all’epoca dei disordini in Kosovo. Il Consorzio, sin dalla sua nascita, svolge con dedizione ed efficacia il suo compito di assistenza a chi domanda asilo politico. E nei suoi oltre 20 anni di attività ha sollevato da un’esistenza segnata da guerra e miseria centinaia di uomini, donne e bambini.

La conferenza è di profondo interesse non soltanto per chi si occupa di immigrazione ma per chiunque voglia percepire e conoscere meglio la vita quotidiana della città attraverso altri sguardi ed esistenze.

La foto fa parte del mosaico presentato nell’ambito del progetto “Mare plurale”. Per cortese concessione dell’autore, il fotofrafo Elio Germani.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi