Allerta meteo sulla costa del Friuli Venezia Giulia fino a giovedì per acqua alta. Allagate molte città costiere

Palmanova – La Protezione Civile regionale ha emesso un’ulteriore allerta meteo valida dalle 07:00 del 14 novembre alle ore 12:00 della stessa giornata.

Nella mattinata di mercoledì, come da previsioni, si è verificata un’eccezionale acqua alta in corrispondenza del picco di marea. A Trieste le Rive sono rimaste allagate. A Muggia (Ts) e a Grado (Go) il centro è stato sommerso dall’acqua. Strade allagate anche a Lignano e a Monfalcone (Go).

Il governatore della Regione, Massimiliano Fedriga, ha chiesto lo stato di emergenzaper i danni diffusi alle abitazioni e agli esercizi commerciali provocati dalla mareggiata che ha colpito la costa.

Giovedì il capo della Protezione civile, Angelo Borrelli, sarà in regione dove incontrerà il presidente Fedriga.

Situazione meteo

Sulla Regione martedì 12 novembre si sono registrate piogge da abbondanti ad intense specie sulle Prealpi Carniche ed in Carnia con cumulati complessivi fra 50-80 mm, la quota neve intorno a 1800 m sulle Prealpi, 1200-1500 m sulle zone più interne della Carnia e del Tarvisiano.

La depressione ha interessato l’Italia fino a mercoledì pomeriggio-sera favorendo l’afflusso di correnti molto umide meridionali in quota, in prevalenza nord-orientali invece nei bassi strati.

Si è verificata acqua alta sulla costa con valori decisamente superiori a quelli previsti dai modelli di simulazione.

Previsioni meteo

Giovedì 14 novembre arriveranno temporaneamente in quota masse d’aria più secche e stabili.

Pur non essendoci componenti meteo sfavorevoli, la previsione di marea per la mattinata di giovedì rimane comunque sostenuta sulla costa.

Un nuovo peggioramento è atteso a partire da venerdì 15 novembre.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi