Arrestata una donna con precedenti penali al valico di Fernetti

Trieste – Nella serata del 6 maggio la Polizia di Stato ha dato esecuzione a un ordine di arresto in esecuzione a quanto emesso nel giugno 2016 dalla Procura della Repubblica di Milano ai danni di una cittadina rumena, G.M., nata nel 1973.

Durante un posto di controllo effettuato nei pressi dell’ex valico italo-sloveno di Fernetti gli agenti del Reparto Prevenzione Crimine di Padova, che da mesi coadiuva il personale della Questura e della Polizia di Frontiera nell’attività di retrovalico e lungo la fascia confinaria, ha fermato un furgone con a bordo sei cittadini rumeni diretti a Torino.

Dagli accertamenti effettuati, a carico della donna è emerso il precedente penale della donna e, dopo le formalità di rito, è stata accompagnata presso la locale Casa circondariale per espiare una pena di dieci mesi di reclusione per tentato furto aggravato in concorso.

Serata movimentata anche in via Settefontane per una lite all’interno di un appartamento e che, stando alla segnalazione pervenuta alla Sala operativa della Questura, vedeva la presenza di una persona armata. Sono intervenute due Volanti che hanno appurato l’infondatezza della stessa.

È stato ricostruito l’episodio e sono state identificate le persone coinvolte. Un moldavo, A.D., nato nel 1982, non nuovo a fatti del genere, è stato denunciato per minaccia e per procurato allarme.

Gli agenti della Squadra Volante hanno anche effettuato un controllo presso l’autolavaggio della stazione di servizio di piazza Foraggi, dove ignoti hanno asportato il contenitore portamonete dell’idrogetto dopo aver forzato la colonnina probabilmente con un cacciavite. Sono in corso indagini per risalire a uno o più autori del gesto.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi