Nuova edizione del libro “Il bambino, il gesto, il suono” di Vincenzo Stera alla Scuola di Musica 55

Trieste – Lunedì 19 novembre, alle ore 18, alla Scuola di Musica 55 / Casa della Musica di Trieste: presentazione a più voci de “Il bambino, il gesto, il suono”, edizione rinnovata e ampliata. L’incontro è a ingresso libero.

Dopo la prima, fortunata uscita del 2009, torna in un’edizione rinnovata e ampliata il volume “Il bambino, il gesto, il suono” di Vincenzo Stera e Walter Böhm per i tipi di Comunicarte Edizioni, nelle librerie da poche settimane.
A parlarne insieme all’autore, Vincenzo Stera, sono Francesca Tosi, Maestro del coro della Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste, Andrea Avon, dirigente scolastico dell’ Istituto Comprensivo Iqbal Masih di Trieste e Gabriele Centis, coordinatore della Scuola di Musica 55 / Casa della Musica.

La nuova edizione de “Il bambino, il gesto, il suono”, unitamente ai molti giochi, propone utili indicazioni di percorsi educativi per accompagnare la crescita dei bambini attraverso la creatività e l’espressività del movimento e della musica. Prezioso supporto è il cd allegato che contiene nuovi brani musicali originali composti, in collaborazione con Daniele Dibiaggio, per il movimento espressivo ed accompagnati da utili consigli pratici. Le bellissime immagini fotografiche fissano i dettagli gestuali ed espressivi, evidenziando il senso e il significato dell’azione e il suo contenuto didattico.

Il piccolo volume, oltre che una lettura piacevole e ricca di emozione, è anche uno strumento utile per gli insegnanti, gli studenti universitari, i musicisti, i genitori e le persone che quotidianamente si occupano della crescita e della formazione dei bambini; per tutti quei lettori, dunque, che hanno voglia e bisogno di mettersi in relazione con i più piccoli attraverso la musica e il movimento.

“Il bambino, il gesto, il suono” analizza passo dopo passo il rapporto tra suono, gesto, movimento e spazio grazie all’ascolto della musica e fornisce interessanti strategie per sviluppare tutte le possibili dimensioni, emotiva, relazionale, creativa, artistica, nelle quali i bambini possono vivere l’esperienza della musica. Un’analisi fine, dettagliata, molto chiara e ricca di esempi che pone al centro il bambino come attore principale degli elementi comuni del linguaggio motorio e musicale.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi