Camionisti senza patente sorpresi in A4 dalla Polizia Stradale: denunciati

Palmanova – La Polizia Stradale di Udine, durante le normali attività di controllo, ha fermato in autostrada A4 un conducente italiano alla guida di un camion.

Alla richiesta dei documenti l’autista ha detto ai poliziotti di non averli con sé.
Mentre redigevano il verbale di infrazione gli agenti hanno notato nervosismo e agitazione ingiustificata da parte dell’uomo che manifestava fretta di riprendere il viaggio.

Hanno quindi deciso di effettuare una verifica delle generalità fornite dall’autista, utilizzando il social network “Facebook”. Risultato: il guidatore non era chi dichiarava di essere. Infatti dalle immagini pubblicate nel profilo del “social” emergevano foto di un’altra persona, completamente diversa da chi avevano davanti.

Messo di fronte all’evidenza il conducente ha fornito le sue vere generalità mostrando la patente, dichiarando di aver mentito per paura delle conseguenze.

La Polizia gli ha quindi ritirato la patente e lo ha denunciato per falsa attestazione.

Sempre nel corso dei controlli di routine è caduto nella rete della Polizia Stradale anche il conducente di un veicolo che stava marciando sul cerchione metallico privo di pneumatico.

Anche in questo caso i poliziotti hanno effettuato gli accertamenti personali e documentali sulle banche dati di Polizia e Motorizzazione civile, grazie ai quali è emerso che il conducente aveva diversi precedenti a carico ed era stato sottoposto a misura di prevenzione per il divieto di ritorno nel Comune.

L’uomo non solo aveva trasgredito a tale misura, ma guidava nonostante non avesse mai conseguito la patente e nonostante la medesima violazione gli fosse già stata contestata altre volte.

Nel corso della settimana le pattuglie della Polizia Stradale in servizio di vigilanza hanno controllato 954 veicoli. 869 persone sono state sottoposte ad accertamenti con etilometro o precursore. 7 di queste sono risultate positive all’etilometro, di cui 6 solo nel week end.

Purtroppo, alcune persone sottovalutano ancora gli effetti delle sostanze alcoliche, che annebbiano le facoltà mentali e provocano esaltazione o stordimento, compromettendo la prontezza di riflessi, l’acutezza visiva, le capacità di discernimento e di valutazione delle distanze, sintomi pericolosi per chi si pone alla guida di un veicolo, che mette in questo modo a rischio la sua vita e quella degli altri.

411 sono state le infrazioni complessivamente elevate con 959 punti decurtati; le patenti di guida ritirate sono state 13, le carte di circolazione 5.

Contestate inoltre 29 violazioni per il mancato uso delle cinture di sicurezza e 9 violazioni per l’uso del telefonino alla guida.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi