Copisteria aveva nel computer migliaia di libri in violazione di copyright: sanzionata

Trieste – Il titolare di una copisteria triestina è stato denunciato dalla Guardia di Finanza per riproduzione abusiva e per l’irregolare detenzione di copie digitali di testi universitari, didattici, scolastici, di letteratura e intrattenimento, in violazione alla normativa sulla protezione del diritto d’autore.

Le Fiamme Gialle del capoluogo giuliano insieme con gli agenti della Siae hanno accertato, su di un campione analizzato di circa 4.500 file in formato Pdf, la presenza nella copisteria di più di un milione e duecentomila fogli di opere librarie illecitamente riprodotte e detenute.

Secondo quanto ricostruito, i volumi venivano fotocopiati e le copie riprodotte vendute ad un prezzo inferiore a quello di copertina, in danno degli autori e, indirettamente, delle librerie che commercializzano opere originali. In base al numero di file rinvenuti al responsabile delle riproduzioni saranno comminate sanzioni amministrative di concerto con la Siae.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi