Cultura: i vincitori del bando regionale sui contenitori creativi presentati a Malnisio

Malnisio (Pn) – Il Comune di Montereale Valcellina con il Museo della centrale idroelettrica, l’associazione Vastagamma di Pordenone con il Palazzo Arte e fumetto Friuli (Paff!) e l’associazione Eve di Trieste, organizzatrice dell’International talent support (Its) sono i soggetti vincitori del bando indetto dall’Amministrazione regionale con il quale vengono sostenute le imprese e i contenitori culturali creativi presenti in Friuli Venezia Giulia.

I dettagli sono stati illustrati il 28 gennaio a Montereale Valcellina dall’assessore regionale alla Cultura Tiziana Gibelli nel corso di una conferenza stampa svoltasi al museo Pitter di Malnisio, alla presenza del sindaco di Montereale Igor Alzetta e dei sindaci di Pordenone e Trieste Alessandro Ciriani e Roberto Dipiazza.

L’iniziativa, sostenuta dalla Regione anche attraverso le direzioni centrali alla Formazione e Attività produttive, prende le mosse dalla programmazione europea 2021-2027 che considera la cultura e la creatività come strumenti di coesione sociale e di sviluppo urbano.

“In questo ambito – ha spiegato l’assessore – abbiamo deciso di attuare degli interventi finanziari per promuovere imprese e contenitori culturali creativi. L’intenzione è quella di mettere in moto un processo multidisciplinare che da un lato valorizzi il patrimonio culturale del Friuli Venezia Giulia e, al contempo, sostenga lo sviluppo economico e l’innovazione ma rafforzi anche la formazione”.

“I contributi – ha spiegato Gibelli – andranno a finanziare progetti triennali per l’allestimento, l’arredo, l’attrezzatura e la dotazione tecnologica degli spazi e degli archivi, nonché per la realizzazione di iniziative multidisciplinari relative ad attività culturali, creative e formative”.

Il bando, inoltre, supporterà progetti di rilevanza internazionale radicati nel tessuto istituzionale del Friuli Venezia Giulia e la creazione di spazi multimediali e percorsi sensoriali suscettibili di richiamo culturale, creativo, educativo e turistico.

Le attività finanziate potranno consistere in mostre temporanee e permanenti a carattere internazionale, percorsi didattici e formativi, anche professionalizzanti, laboratori e workshop sulla creatività ma anche eventi e convegni a carattere seminariale.

“Siamo convinti – ha spiegato l’assessore Gibelli – che l’impresa culturale creativa possa svilupparsi se parallelamente cresce anche l’imprenditoria culturale; con il bando intendiamo quindi offrire una concreta opportunità per sostenere i talenti locali e valorizzare il territorio, il tutto in una logica di impresa. In questo specifico caso, Its e Paff! con la propria esperienza e progettualità, potranno diventare due attori protagonisti a supporto del contenitore culturale rappresentato dalla centrale idroelettrica di Malnisio, uno dei veri gioielli di archeologia industriale presente nella nostra regione”.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi