Una tonnellata di pesce senza documentazione di origine sequestrata al confine con la Slovenia

Trieste – La Guardia Costiera di Trieste ha intercettato al valico di Rabuiese (Ts) con la Slovenia un camion frigo carico di una tonnellata di prodotto ittico privo di documentazione che ne attestasse la rintracciabilità e che è stato dunque sequestrato amministrativamente.

Il rinvenimento è avvenuto nella giornata del 26 gennaio, quando gli ispettori del nucleo pesca della Capitaneria di Porto di Trieste hanno fermato un veicolo croato per un controllo.

Tra i prodotti ittici hanno individuato quasi una tonnellata di pescato non commercializzabile ai sensi della normativa comunitaria e nazionale, a garanzia della salute dei consumatori, in quanto privo delle necessarie documentazioni sull’origine.

Il prodotto, che era stato venduto da una ditta di Spalato a due grossisti del centro Italia, è stato sottoposto a sequestro amministrativo e chiuso in una cella frigo del mercato ittico di Trieste. Al camionista è stata notificata una sanzione di 1.500 euro.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi