A due anni dalla scomparsa di Giulio Regeni manifestazioni in 100 piazze e trasmissioni sulla RAI

Fiumicello (Ud) – A due anni dalla scomparsa al Cairo di Giulio Regeni, il 25 gennaio 2018 alle 19.41 – l’ora dell’ultimo messaggio inviato da Giulio – oltre 100 piazze, da Nord a Sud, da Roma al Friuli Venezia Giulia, risponderanno all’appello della famiglia e di Amnesty International e, con fiaccole gialle, chiederanno verità e giustizia per il giovane torturato e ucciso in Egitto.

La famiglia Regeni parteciperà all’iniziativa organizzata nella piazza di Fiumicello (Ud), paese natale di Giulio.

Alle 19.41 i partecipanti alzeranno la loro fiaccola gialla e rimarranno in silenzio per qualche minuto.

A seguire, nella sala Bison, ci sarà l’incontro “Pensieri, parole e musica per Giulio”, con la partecipazione, tra gli altri, del presidente della Fnsi Giuseppe Giulietti, di Valerio Mastandrea e Daniele Silvestri.

Anche il palazzo della Regione Fvg a Trieste si tingerà di giallo, mentre in piazza Unità ci sarà una fiaccolata.

Sulla televisione nazionale vi saranno delle trasmissioni dedicate: “A due anni di distanza non conosciamo ancora la verità su Giulio Regeni. Per questo la Rai il 25 gennaio ricorderà Giulio con una programmazione speciale. È fondamentale che il Servizio Pubblico non consegni la sua scomparsa all’oblio ma continui a chiedere la verità”.

Così il Presidente della Rai, Monica Maggioni e il Direttore generale, Mario Orfeo, sottolineano congiuntamente l’impegno della Rai che giovedì 25 gennaio dedicherà ampi spazi della programmazione alla tragica vicenda del nostro connazionale rapito e ucciso al Cairo.

L’hashtag  #veritàperGiulio sarà protagonista di una campagna social e identificherà, in sovraimpressione sugli schermi, tutta la programmazione televisiva dedicata, che coinvolgerà le trasmissioni del day time e quelle di seconda serata.

In particolare, Rai1 aprirà uno spazio speciale all’interno di “Unomattina” a partire dalle 7.10 e altrettanto faranno “La Vita in Diretta” nel pomeriggio, dalle 16.10, “Porta a porta”, nella serata del 25, e “Che tempo che fa”, in quella del 28, sulla scia di un impegno che aveva già portato Fabio Fazio ad ospitare, nella trasmissione del 15 ottobre scorso, i genitori di Giulio.

Rai2 dedicherà alla vicenda l’edizione di giovedì 25 di “Tg2-Punto di Vista”, dal titolo “Speciale Regeni”, e uno spazio all’interno della trasmissione “I fatti vostri”, mentre su Rai3 sarà Tg3-Linea Notte, con ospiti e collegamenti in diretta, ad occuparsi del caso. Quello del 25 gennaio di RaiNews24 sarà infine un palinsesto particolare, sia con ampi spazi dedicati al tema sia con la diretta alle 19,41, l’ora della scomparsa del ricercatore italiano, della cerimonia di commemorazione in collegamento da Fiumicello, in provincia di Udine, il paese natale di Giulio Regeni, in contemporanea con le edizioni regionali della Tgr.

Sempre su Rai News 24, nel corso di tutta la giornata apparirà inoltre la “luminosa” con l’hashtag  #veritàperGiulio.

I principali contributi editoriali di RadioRai saranno invece affidati a Radio 1 con i programmi “Radio anch’io”, in onda dalle 9 alle 10, “Fuori Gioco”, il nuovo contenitore pomeridiano, in onda dalle 15.05 alle 17.00, e a Radio3, che ha sempre seguito la vicenda, con le trasmissioni “Radio3Mondo”, in onda alle 11.00, “Fahrenheit”, in onda nel pomeriggio dalle 15.00 alle 18.00, e “Radio3 Suite”, dalle 20.00.

A questo link lo speciale di “Presa Diretta” RAI che contiene un estratto della lunga inchiesta di Giulia Bosetti sul racconto dei molti lati oscuri di questa vicenda:

http://www.rainews.it/dl/rainews/media/Chi-ha-ucciso-Giulio-Regeni-speciale-di-PresaDiretta-un-anno-dopo-sua-uccisione-in-Egitto-25-gennaio-2016-7106264f-614e-4872-bb23-a8e0447f9b5c.html

Print Friendly, PDF & Email

Condividi