È morto Ettore Romoli, presidente del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia

Gorizia – È morto Ettore Romoli, presidente del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia e sindaco di Gorizia fino allo scorso anno. Era stato senatore e deputato della Repubblica.

Ettore Romoli era nato a Firenze nel 1938. Ad aprile aveva compiuto 80 anni. Da due settimane era ricoverato all’ospedale di Udine, dove era stato sottoposto ad un intervento chirurgico. Purtroppo le sue condizioni si sono aggravate e nella notte tra mercoledì 13 e giovedì 14 giugno è spirato.

Laureato in economia e commercio all’Università di Trieste, dottore commercialista, era stato presidente dell’Ordine dei commercialisti di Gorizia e insegnante in materie tecnico-economiche alle scuole superiori.

La sua carriera politica era iniziata negli anni Ottanta, quando fu eletto onsigliere comunale a Gorizia. Romoli fu uno dei fondatori di Forza Italia. È stato consigliere nazionale di Forza Italia, coordinatore regionale dal 1996 al 2003, responsabile per l’area Nord-Est dal 2005.

Senatore della Repubblica nella XII legislatura, aveva fatto parte della Commissione finanze e tesoro e della Giunta per gli affari comunitari di Palazzo Madama.

Consigliere regionale del Friuli Venezia Giulia nella VIII legislatura, aveva ricoperto la carica consiliare di capogruppo. È stato assessore alle finanze e programmazione.

Deputato al Parlamento della Repubblica nella XIV legislatura, era stato componente della Commissione finanze della Camera.

Dal 2007 al 2017 sindaco di Gorizia, ha presieduto il Consiglio delle Autonomie locali.

L’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale, l’Assemblea tutta e i dipendenti hanno espresso profondo cordoglio ai familiari.

Anche il mondo politico, in modo unanime, ha espresso il proprio lutto per la perdita di un uomo con un profondo senso delle istituzioni: “Perdo anzitutto un amico – ha detto il presidente della Regione Massimiliano Fedriga – una figura di politico che continuerà ad essere presente fra noi con i suoi insegnamenti”.

La senatrice Tatjana Rojc (Pd) ha ricordato come Romoli fosse “un amministratore competente e preparato che ho avuto modo di apprezzare soprattutto nel dialogo che ha aperto e sostenuto con la componente slovena della sua Gorizia, ma anche con la città di Nova Gorica, sostenendo con convinzione soprattutto gli scambi e i progetti culturali in cui si incontrano la cultura italiana e quella slovena”.

“Con Ettore Romoli scompare un uomo perbene e un politico intelligente, legatissimo – ha sottolineato Rojc – alla sua Gorizia e alla sua comunità che sempre lo ha rispettato e apprezzato. Un uomo dai modi garbati e con capacità d’ascolto, nei confronti del quale ho sempre manifestato la mia stima e il mio apprezzamento”.

Indirizzando le sue condoglianze alla famiglia, la senatrice Rojc ha concluso: “Ci mancheranno la sua esperienza e la sua gentilezza”.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi