Elezioni amministrative del 26 maggio, ecco i sindaci eletti in Friuli Venezia Giulia

Moreno Lirutti, appoggiato dalle liste Lista Intesa per Tavagnacco, Vivere Tavagnacco, Autonomia e identità, è stato eletto sindaco di Tavagnacco con 5.190 voti, pari al 64,44 per cento delle schede valide. Hanno inoltre ottenuto voti: Gianluca Maiarelli (Siamo Tavagnacco, Tavagnacco futura – Città del benessere, Lista civica Progetto Tavagnacco) 2864 voti (pari al 35,56 per cento).

Francesco Brollo, appoggiato dalle liste Tolmezzo Cresce, C’entro, Dignità e progresso per Tolmezzo, è stato confermato sindaco di Tolmezzo con 2.880 voti, pari al 47,49 per cento delle schede valide. Hanno inoltre ottenuto voti: Laura D’Orlando (Alternativa e Impegno, Progetto per Tolmezzo, Lega Salvini, Con D’Orlando per Tolmezzo) 2513 voti (pari al 41,43 per cento). Valter Marcon (Cittadini al centro) 672 voti (pari al 11,08 per cento).

Edi Piccinin, appoggiato dalle liste Progetto Pasiano Unita Piccinin sindaco, Fratelli d’Italia, Lega Salvini e Cittadini in lista, è stato confermato sindaco di Pasiano di Pordenone con 2.951 voti, pari al 71,75 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Claudio Fornasieri (Progetto Futuro, Insieme per Pasiano, Viva Pasiano) 1.162 voti (pari al 28,25 per cento).

Mario Anzil, appoggiato dalle liste Lega Salvini e Tutti per Anzil, è stato riconfermato sindaco di Rivignano Teor con 2.964 voti, pari al 93,95 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Francesco Pussini (Per la Democrazia) 191 voti (pari al 6,05 per cento).

Carlo Pali, appoggiato dalle liste Pal Nestri Pais e Sentimento Civico, è stato eletto sindaco di San Giovanni al Natisone con 1.797 voti, pari al 56,89 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Zorro Grattoni (Lega Salvini e Territorio e Futuro) 1.362 voti (pari al 43,11 per cento).

Erika Furlani, appoggiata dalle liste Lega Salvini, Lista civica rinnoviamo Campoformido, Liste civiche furlane – Cjampfuarmit e Progetto per Campoformido, è stata eletta sindaco di Campoformido (Ud) con 2.398 voti, pari al 55,34 per cento delle schede valide. Hanno inoltre ottenuto voti: Monica Bertolini (Lista civica indipendente Progetto comune, Lista civica Comunità-Progetto Fvg Campoformido, Uniti per il comune Campoformido) 1616 voti (pari al 37,3 per cento); Diego Compagnoni (Per un nuovo comune) 319 voti (pari al 7,36 per cento).

Francesco Del Bianco, appoggiato dalla lista Lista Equità, è stato riconfermato sindaco di San Martino al Tagliamento con 453 voti, pari al 54,98 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Luciano Venier (Lista Civica per l’Alternativa) 371 voti (pari al 45,02 per cento).

Coriglio Zanier, appoggiato dalla lista Con la gente per la gente, è stato confermato sindaco di Socchieve con 279 voti, pari al 54,28 per cento delle schede valide. Hanno inoltre ottenuto voti: Roberto Fachin (Il cambiamento) 235 voti (pari al 45,72 per cento).

Andrea Pozzo, appoggiato dalle liste Cittadini per Pozzo, Forza Italia-Fratelli d’Italia per Pozzo sindaco, Lega Salvini, Unione di Centro-Con la Gente, è stato confermato sindaco di Pasian di Prato con 2.487 voti, pari al 47,16 per cento delle schede valide. Hanno inoltre ottenuto voti: Alfonso Lendani (Pasian di Prato Democratica, Partecipasian-Lendani sindaco, Gpma-Giovani per Pasian di Prato) 1.581 voti (pari al 29,98 per cento); Marco Quai (Gruppi civici Pasian di Prato, Lista civica Volontariato e solidarietà a Pasian di Prato, Ermanno Venier per il sociale, Lista civica Autonomia e comunità) 1.205 voti (pari al 22,85 per cento).

Ivan Diego Boemo, appoggiato dalla lista civica Boemo sindaco, è stato eletto sindaco di Gonars, con 1.098 voti, pari al 37,95% delle schede valide. Hanno inoltre ottenuto voti: Giacomo Filippo (Rinnoviamo Gonars Filippo sindaco, Lista civica il Comune e Lega Salvini) 1.010 voti (pari al 34,91%); Ivan Cignola (Lista Civica Cignola) 785 voti (pari al 27,13%).

Daniele Ariis, appoggiato dalla lista Intesa Comune, è stato eletto sindaco di Raveo con 259 voti, pari al 100 per cento delle schede valide.

Linda Tomasinsig, appoggiata da Borghi per la Fortezza, Sinistra Europea – Rifondazione Comunista, Con Linda per il bene comune e Partito Democratico, è stata confermata sindaco di Gradisca d’Isonzo con 2.084 voti, pari al 56,16% delle schede valide. Hanno inoltre ottenuto voti: Renzo Gerometta (Gradisca che verrà – Gerometta sindaco; Lega Salvini; Gradisca cambia – Gerometta sindaco) 1.212 voti (pari al 32,66%); Claudio Verdimonti (Cittadini per Gradisca) 415 voti (pari all’11,18%).

Eliano Bassi, appoggiato dalle liste Intesa per Buttrio e Burinclude-Ambiente e salute, è stato eletto sindaco di Buttrio (Ud) con 1.241 voti, pari al 52,12 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Giorgio Sincerotto (Lega Salvini, Sincerotto Vive Buttrio e Buri Parte) 1.140 voti (pari al 47,88 per cento).

Piero Furlani, appoggiato dalle liste Progetto Manzano e Ricostruiamo Manzano, è stato eletto sindaco di Manzano con 1.859 voti, pari al 52,95% delle schede valide. Hanno inoltre ottenuto voti: Angelica Citossi (Ascolto Innovazione Lavoro) 941 voti (pari al 26,80%); Annamaria Chiappo (Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale – Legati per Manzano) 711 voti (pari a 20,25%).

Nicola Locatelli, appoggiato dalla lista Il patto per la nostra terra, è stato confermato sindaco di Camino al Tagliamento con 569 voti, pari al 54,19 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Letizia Bravin (Civitas Camino, Cambia Camino) 481 voti (pari al 45,81 per cento).

Vittorio Orlando, appoggiato dalla lista Progetto per il cambiamento, è stato eletto sindaco di Dignano con 684 voti, pari al 50,18% delle schede valide. Hanno inoltre ottenuto voti: Filippo Bisaro (Insieme per la gente) 425 voti (pari al 31,18%); Adriano Bison (4 Paesi in comune) 161 voti (pari al 11,81%); Gianfranco Leonarduzzi (Lista il ponte per Leonarduzzi sindaco) 93 voti (pari al 6,82%).

Giorgio Filaferro, appoggiato dalla lista Moggio e le sue valli – Giorgio Filaferro per Moggio, è stato confermato sindaco di Moggio Udinese. Filaferro era l’unico candidato ed è stato eletto in quanto il quorum è stato raggiunto con il 56,61% dei votanti rispetto agli aventi diritto. Il candidato sindaco ha inoltre riportato un numero di voti validi superiore al 50 per cento dei votanti (880, pari al 100%).

Manuel Piller Hoffer, appoggiato dalla lista Per Sappada-Ver S’Plodn, è stato riconfermato sindaco di Sappada con 606 voti, pari al 68,40 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Marco Santoro (Sappada Cambia) 280 voti (pari al 31,60 per cento).

Mauro Popesso, appoggiato dalla lista Uniti per Marano, è stato eletto sindaco di Marano Lagunare. Popesso era l’unico candidato ed è stato eletto in quanto il quorum è stato raggiunto con il 59,28% dei votanti rispetto agli aventi diritto. Il candidato sindaco ha inoltre riportato un numero di voti validi superiore al 50 per cento dei votanti (902, pari al 100%).

Valter Fracas, appoggiato dalla lista Insieme per crescere – Cercivento, è stato eletto sindaco di Cercivento con 286 voti pari al 59,58% delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Erica De Stales (Cercivento Nuovo) 194 voti (pari al 40,42%).

Emanuela Russian, appoggiata dalla lista Progetto per Mossa, è stata eletta sindaco di Mossa. Russian era l’unica candidata ed è stata eletta in quanto il quorum è stato raggiunto con il 67,45% dei votanti rispetto agli aventi diritto. Il candidato sindaco ha inoltre riportato un numero di voti validi superiore al 50 per cento dei votanti (853, pari al 100%).

Igor Godeas, appoggiato dalla lista Idea per Medea, è stato condermato sindaco di Medea con 366 voti, pari al 58,56% delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Piero Bertossi (Insieme per Medea; Vivere Medea) 259 voti (pari al 41,44%).

Giuliano Castenetto, appoggiato dalle liste Progetto Fvg Povoletto, Povoletto impegno comune e Intesa per Povoletto, è stato confermato sindaco di Povoletto con 1.606 voti, pari al 48,67 per cento delle schede valide. Hanno inoltre ottenuto voti: Lorenzo Merluzzi (Scegliere Povoletto-Merluzzi Sindaco, Cantiere Giovani-Nuove idee per la comunità, Lega Salvini) 1.587 voti (pari al 48,09 per cento); Oliviero Paoletti (Priorità sicurezza) 107 voti (pari al 3,24 per cento).

Marcello Del Zotto, appoggiato dalla lista Obiettivi Comuni, è stato riconfermato sindaco di Sesto al Reghena con 2.185 voti, pari al 66,39 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Beppino Zoppolato (Onestamente Si Può) 1.106 voti (pari al 33,61 per cento).

Fabrizio Fuccaro, appoggiato dalle liste Impegno Comune Fuccaro sindaco e Un progetto in comune Fuccaro sindaco, è stato riconfermato sindaco di Chiusaforte con 247 voti pari al 56,78% delle schede valide. Hanno inoltre ottenuto voti: Luigi Marcon (Pal doman) 168 voti (pari al 38,62%); Andrea Snaidero (Zona franca autonomia) 20 voti (4,6%).

Eliana Fabello, appoggiata da Per Grimacco lista Civica, è stata confermata sindaco di Grimacco. Fabello era l’unico candidato ed è stata eletta in quanto, pur essendo stata l’affluenza inferiore al 50 per cento (39,05%), il quorum è stato raggiunto detraendo dagli aventi diritto al voto il numero degli iscritti all’Anagrafe italiani residenti all’estero (Aire). La candidata sindaco ha inoltre riportato un numero di voti validi superiore al 50 per cento dei votanti (163, pari al 100%).

Boris Preschern, appoggiato dalla lista Un Comune per Tutti, è stato confermato sindaco di Malborghetto Valbruna. Preschern era l’unico candidato ed è stato eletto in quanto il quorum è stato raggiunto con il 72,80% dei votanti rispetto agli aventi diritto. Il candidato sindaco ha inoltre riportato un numero di voti validi superiore al 50 per cento dei votanti (556, pari al 100%).

Ivo Angelin, appoggiato dalle liste Partito Democratico e Prospettiva futura, è stato eletto sindaco di Budoia con 725 voti, pari al 52,65 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Davide Fregona (Proposta civica, Lega Salvini) 652 voti (pari al 47,35 per cento).

Luka Pisk, appoggiato dalla lista Obcinska Enotnost-Unità Cittadina, è stato eletto sindaco di Savogna d’Isonzo con 623 voti, pari al 62,49 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Julijan Cavdek (Korenine in Bodocnost-Radici e Futuro) 374 voti (pari al 37,51 per cento).

Gianni Borghi, appoggiato dalla lista Esperienza e Futuro, è stato riconfermato sindaco di Cavazzo Carnico (Ud). Borghi era l’unico candidato e pertanto risulta eletto in quanto si sono verificate entrambe le condizioni necessarie all’elezione: è stato raggiunto il quorum nell’affluenza alle urne (507 votanti su 1.008 elettori, pari al 50,3 per cento) ed è stato riportato un numero di voti validi superiore al 50 per cento dei votanti (429 voti su 507 votanti).

Daniele Chiarvesio, appoggiato dalle liste Insieme per Fagagna e Fagagna voliamo insieme, è stato eletto sindaco di Fagagna con 2.220 voti, pari al 62,18% delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Giuseppe Monaco (Lega Salvini e Proposta per Fagagna) 1.350 voti (pari al 37,82 per cento).

Amedeo Pascolo, appoggiato dalla lista Progetto Venzone , è stato eletto sindaco di Venzone con 538 voti, pari al 41,45 per cento delle schede valide. Hanno inoltre ottenuto voti: Mauro Valent (Insieme per Venzone) 535 voti (pari al 41,22 per cento); Lorenzo Cracogna (Insieme con la comunità Cracogna sindaco) 225 voti (pari al 17,33 per cento).

Roberto Fedele, appoggiato dalle liste Indipendenti per il rinnovamento, Il futuro della tradizione, è stato confermato sindaco di Trivignano udinese con 662 voti, pari al 59,91 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Federico Guariglia (In cammino per Trivignano) 443 voti (pari al 40,09 per cento).

Luca Mazzaro, appoggiato dalle liste Plaino con Pagnacco e Il nostro Comune, è stato confermato sindaco di Pagnacco con 2.193 voti, pari al 70,20 per cento delle schede valide. Hanno inoltre ottenuto voti: Antonio Corrias (Alternativa Democratica per Pagnacco) 538 voti (pari al 17,22 per cento);  Daria Blasone (Pagnacco sicura con Daria Blasone sindaco, Dalla parte dei cittadini Daria Blasone sindaco) 393 voti (pari al 12,58 per cento).

Gabriele Contardo, appoggiato dalla lista Rive d’Arcano con la Gente per la Gente-Contardo Sindaco, è stato eletto sindaco di Rive d’Arcano con 897 voti, pari al 63,30 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Cristina D’Angelo (Progetto per Rive d’Arcano)) 520 voti (pari al 36,70 per cento).

Marco Del Negro, appoggiato dalle liste Bene comune, Progetto Basiliano e Liste civiche Basilian, è stato confermato sindaco di Basiliano (Ud) con 1644 voti, pari al 52,79 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Severino Del Giudice (Obiettivo Comune per Basiliano, Basiliano Terra nostra, Lega Salvini) 1470 voti (pari al 47,21 per cento).

Eddi Pertoldi, appoggiato da Lega Salvini e Rilanciamo Lestizza, è stato eletto sindaco di Lestizza con 986 voti, pari al 42,96% delle schede valide. Hanno inoltre ottenuto voti: Elvio Sgrazzutti (Lestizza civicamente; Per il bene comune) 963 voti (pari al 41,96%); Valeria Grillo (La passione per cambiare – Fratelli d’Italia per Grillo sindaco) 346 voti (pari al 15,08%).

Luigino Bottoni, appoggiato dalle liste Lega Salvini e Noi per Osoppo, è stato eletto sindaco di Osoppo con 983 voti, pari al 63,17 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Marzia Di Doi (Cumò par doman – Ora per domani) 573 voti (pari al 36,83 per cento).

Sandy Klun, appoggiato dalle liste Partito della Rifondazione Comunista Sinistra Europea – Stranka Komunisticne Prenove Evropska Levica e Skupaj Insieme è stato riconfermato sindaco di San Dorligo della Valle/Dolina con 1.589 voti, pari al 53,20 per cento delle schede valide. Hanno inoltre ottenuto voti: Roberto Massi (Lega Salvini) 579 voti (pari al 19,06 per cento); Boris Gombac (Lista Gombac) 237 voti (pari al 7,80 per cento); Roberto Drozina (Lista Civica Territorio Ambiente – Obcanska Lista Teritorij Okolje) 174 voti (pari al 5,73 per cento); Alen Kermac (Verdi Zeleni Dolina) 173 voti (pari al 5,69 per cento).

Beppino Govetto, appoggiato dalla lista Nuova Proposta, è stato eletto sindaco di Pavia di Udine con 2.191 voti, pari al 67,96 per cento delle schede valide. Hanno inoltre ottenuto voti: Alice De Biaggio (Lista civica Progetto Comune Pavia di Udine) 690 voti (pari al 21,40 per cento); Mariella Moschione (Forza Pavia) 252 voti (pari al 7,82 per cento); Ylenia Forte (Lista indipendente per Pavia) 91 voti (pari al 2,82 per cento).

Ornella Baiutti, appoggiata dalla lista Insieme per Cassacco, è stata confermata sindaco di Cassacco (Ud) con 933 voti, pari al 53,56 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Gilberto Gamberini (La lista civica per Cassacco, Noi per Cassacco) 809 voti (pari al 46,44 per cento).

Daniela Briz, appoggiata dalla lista Insieme Briz Sindaco, è stata confermata sindaco di Remanzacco con 2.243 voti, pari al 64,53 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Gianluca Noacco (Progetto Remanzacco Cambiare per crescere Noacco Sindaco, Lega Salvini Premier) 1.233 voti (pari al 35,47 per cento).

Alessandro Pandolfo, appoggiato dalla lista Comunità Flaibano San Odorico, è stato eletto sindaco di Flaibano. Pandolfo era l’unico candidato e ha ottenuto 534 voti.

Andrea Paschini, appoggiato dalla lista Progetto Verzegnis – Passione Comune, è stato eletto sindaco di Verzegnis. Paschini era l’unico candidato ed è stato eletto in quanto, pur essendo stata l’affluenza inferiore al 50 per cento (42,25 per cento), il quorum è stato raggiunto detraendo dagli aventi diritto al voto il numero degli iscritti all’Anagrafe italiani residenti all’estero (Aire). Il candidato ha inoltre riportato un numero di voti validi superiore al 50 per cento dei votanti (387 preferenze su 485 votanti).

Franco Menegon, appoggiato dalla lista Insieme per continuare, è stato confermato sindaco di Enemonzo con 435 voti, pari al 57,54% cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Paolo Iussa (Persone territorio comunità lista civica) 321 voti (pari al 42,46%).

Paolo Nadal, appoggiato dalle liste Lista Roveredo Progetto Fvg, Roveredo Sei Tu, Lega Salvini e Fratelli d’Italia è stato eletto sindaco di Roveredo in Piano con 2.387 voti, pari al 72,11 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Arrigo Buranel (Civica Roveredo Buranel Sindaco) 923 voti (pari al 27,89 per cento).

Erica Zoratti, appoggiata dalle liste Muzzana adesso Tu puoi ed Essere Comunità Muzzana 2019, è stata eletta sindaco di Muzzana del Turgnano con 731 voti, pari al 53,44% delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Stefano Chiandotto (Siamo Muzzana; Progetto Muzzana) 637 voti (pari al 46,56%).

Enrico Mossenta, appoggiato dalle liste Pradamano al Centro e Lista civica Pradamano, è stato confermato sindaco di Pradamano con 1.089 voti, pari al 52,61 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Enzo Livon (Popolari per Lovaria e Pradamano, Lega Salvini) 981 voti (pari al 47,39 per cento).

Doretta Cettolo, appoggiata dalle liste Insieme Crauglio San Vito Nogaredo e Rinnovamento è stata eletta sindaco di San Vito al Torre con 470 voti, pari al 60,80 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Gabriele Zanin (Lista Civica – Futuro Comune e Lista Civica – Costruire il Futuro) 303 voti (pari al 39,20 per cento).

Daniele Moschioni, appoggiato dalla lista Con lo stesso stile – Daniele Moschioni – sindaco, è stato confermato sindaco di Corno di Rosazzo. Moschioni era l’unico candidato e ha ottenuto 1.640 voti.

Rosetta Facchin, appoggiata dalla lista Tramonti Insieme, è stata eletta sindaco di Tramonti di Sotto con 128 voti, pari al 57,40 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Leonardo Ferroli (Ferroli Sindaco – Tramonti di Sotto) 95 voti (pari al 42,60 per cento).

Albina Montagnese, appoggiata dalla lista Uniti per un progetto comune – Albina Montagnese sindaco, è stata eletta sindaco di Moruzzo con 1126 voti, pari al 73,26% delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Mario Crichiutti (Lega Salvini) 411 voti (pari al 26,74%).

Claudio Coradazzi, appoggiato dalle liste Forni di Sotto in movimento e Forni di Sotto insieme si può, è stato eletto sindaco di Forni di Sotto con 228 voti, pari al 56,30% delle schede valide. Ha ottenuto inoltre voti: Martino Sala (For di Sot doman) 177 voti (pari al 43,70%).

Alessandro Marangoni, appoggiato dalla lista Artigne in Comùn, è stato eletto sindaco di Artegna (Ud) con 970 voti, pari al 57,03 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Lorenzo Vidoni (Per Artegna con il cuore e la mente) 731 voti (pari al 42,97 per cento).

Andrea De Nicolò, appoggiato dalle liste Obiettivo Precenicco De Nicolò sindaco e Facciamo futuro Andrea De Nicolò sindaco, è stato eletto sindaco di Precenicco con 696 voti, pari al 69,60 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Giuseppe Napoli (Lista per Precenicco) 304 voti (pari al 30,40 per cento).

Roberto Zuliani, appoggiato dalle liste Zuliani sindaco di tutti, Lista giovani e In Comune con Voi, è stato eletto sindaco di Mortegliano con 2006 voti, pari al 69,03% delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Dario Zampa (Migliorare insieme; Lega Salvini) 900 voti (pari al 30,97%).

Michele Fabbro, appoggiato dalla lista Leali per San Vito di Fagagna è stato confermato sindaco di San Vito di Fagagna con 539 voti, pari al 58,08 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Narciso Varutti (Le Tre Lune) 389 voti (pari al 41,92 per cento).

Giosualdo Quaini, appoggiato dalla lista Progetto Democratico, è stato eletto sindaco di Terzo d’Aquileia con 797 voti, pari al 50,22 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Denis Puntin (Lista civica Per Terzo – Orgoglio comune) 790 voti (pari al 49,78 per cento).

Marco Lenna, appoggiato dalle liste Sopra tutto Forni di Sopra e Attiva Forni di Sopra, è stato eletto sindaco di Forni di Sopra con 382 voti, pari al 55,77% delle schede valide. Hanno inoltre ottenuto voti: Lino Anziutti (ViviAmo Forni di Sopra e Nuova identità civica Forni di Sopra) 170 voti 8pari al 24,82%); Fabio Colombo (Par For di Sôra) 133 voti (pari al 19,42%).

Claudio Violino, appoggiato dalla lista Uniti per costruire, è stato eletto sindaco di Mereto di Tomba con 1.023 voti, pari al 76,63% delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Walter Mario Mattiussi (Farie des ideis) 312 voti (pari all’23,37%).

Sandra Romanin, appoggiata dalle liste Vivere il paese e Per vivere qui, è stata eletta sindaco di Forni Avoltri con 248 voti, pari al 60,93% delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Eliana Gerin (Un comune che ci lega e Impegno comune) 159 voti (pari al 39,07%).

Roberto Fachin, appoggiato dalla lista Il Cambiamento, è stato eletto sindaco di Socchieve con 120 voti, pari al 52,63 per cento delle schede valide. Hanno inoltre ottenuto voti: Coriglio Zanier (Con la gente per la gente) 108 voti (pari al 47,37 per cento).

Denis Lodolo, appoggiato dalle liste Centro Destra per Pozzuolo e Lega Salvini, è stato eletto sindaco di Pozzuolo del Friuli con 1.438 voti, pari al 38,27 per cento delle schede valide. Hanno inoltre ottenuto voti: Massimiliano Pozzo (Pozzuolo Democratica, Lista civica Pozzo Sindaco) 1.308 voti (pari al 34,81 per cento); Stefano Nazzi (Prospettiva Comune) 1.012 voti (pari al 26,93 per cento).

Loris Bazzo, appoggiato dalle liste Carlino San Gervasio Maranutto Insieme e Energie per Carlino, è stato eletto sindaco di Carlino con 1.126 voti, pari al 84,85 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Antonio Salmaso (La Civica) 201 voti (pari al 15,15 per cento).

Stefano Turchetto, appoggiato dalle liste Farra Viva e Impegno comune per Farra, è stato eletto sindaco di Farra d’Isonzo con 573 voti, pari al 56,18% delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Milena Colucci (Esserci – l’esperienza condivisa e Divenire – In movimento per esserci) 447 voti (pari al 43,82%).

Marina Crovatto, appoggiata dalla lista Viviamo Meduno, è stata eletta sindaco di Meduno con 778 voti, pari all’88,61% delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Ferdinando Polegato (Rebalton) 100 voti (pari all’11,39%).

Manuela Celotti, appoggiata dalle liste Progetto Treppo, Treppo vive – Vive Trep, è stata confermata sindaco di Treppo Grande con 860 voti, pari al 85,49 per cento delle schede valide. Hanno inoltre ottenuto voti: Roberto Geretto (Progetto Treppo) 146 voti (pari al 14,51 per cento).

Sandro Rocco, appoggiato dalla lista Attimis Insieme con Sandro Rocco, è stato riconfermato sindaco di Attimis (Ud). Rocco era l’unico candidato e pertanto risulta eletto in quanto si sono verificate entrambe le condizioni necessarie all’elezione: è stato raggiunto il quorum nell’affluenza alle urne (913 votanti su 1.769 elettori, pari al 51,61 per cento) ed è stato riportato un numero di voti validi superiore al 50 per cento dei votanti (806 su 913).

Emanuele Zorino, appoggiato dalla lista Aquileia Viva, è stato eletto sindaco di Aquileia (Ud) con 912 voti, pari al 50,22 per cento delle schede valide. Hanno inoltre ottenuto voti: Luisa Contin (La Rete per Aquileia) 661 voti (pari al 36,4 per cento); Roberta Ventura (Aquileia Civica) 243 voti (pari al 13,38 per cento).

Demis Bottecchia, appoggiato dalla lista Fanna domani lista Bottecchia, è stato confermato sindaco di Fanna con 551 voti, pari al 64,37% cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Francesco Mion (Fanna ViVa) 305 voti (pari al 35,63%).

Giacomo Urban, appoggiato dalla lista Civica Tramonti di Sopra, è stato confermato sindaco di Tramonti di Sopra con 149 voti, pari al 65,35 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Roberto Sante Vallar (Insieme per Tramonti di Sopra) 79 voti (pari al 34,65 per cento).

Fabio Pettenà, appoggiato dalle liste Nuove Energie e Cambiamo Insieme è stato eletto sindaco di Santa Maria la Longa con 1225 voti, pari al 100 per cento delle schede valide.

Luca Sartori, appoggiato dalla lista Mariancorona, è stato eletto sindaco di Mariano del Friuli con 548 voti, pari al 60,82% delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Corrado Pipp (Il Ponte; Lega Salvini) 353 voti (pari al 39,18%).

Fabio Vizintin, appoggiato dalla lista Obcinska Enotnost Unità cittadina, è stato riconfermato sindaco di Doberdò del Lago/Doberdob con 525 voti, pari al 63,10% delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Aldo Jarc (Lista Za Boberdob Lista per Doberdò) 307 voti (pari al 36,90%).

Ivan Petrucco, appoggiato dalla lista Uniti per crescere Castions – Morsano, è stato eletto sindaco di Castions di Strada (Ud) con 1018 voti, pari al 45,61 per cento delle schede valide. Hanno inoltre ottenuto voti: Renato Ronutti (Lista civica avviamoci, Per Ronutti Renato sindaco Lega Salvini-Forza Italia-Fratelli d’Italia) 764 voti (pari al 34,23 per cento); Roberto Gorza (Coltiviamo il futuro Castions e Morsano) 450 voti (pari al 20,16 per cento).

Ezio Clocchiatti, appoggiato dalla lista Insieme è stato eletto sindaco di San Lorenzo Isontino con 609 voti, pari al 61,58 per cento delle schede valide. Hanno inoltre ottenuto voti: Bruno Razza (Uniti per San Lorenzo) 229 voti (pari al 23,15 per cento); Cesare Cappuccio (Progetto San Lorenzo) 151 voti (pari al 15,27 per cento).

Lucia Brunettin, appoggiata dalla lista Un futuro per Cordovado, è stata eletta sindaco di Cordovado con 1210 voti, pari al 78,72% delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Gianfranco Barei (Patto per Cordovado) 327 voti (pari al 21,28%).

Elena Cecotti, appoggiata dalla lista Rinnovamento, è stata confermata sindaco di Visco con 293 voti, pari al 62,08 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Claudio Simeon (Vivi Visco) con 179 voti, pari al 37,92 per cento.

Luca Ovan, appoggiato dalla lista Con la gente per Colloredo, è stato confermato sindaco di Colloredo di Monte Albano. Ovan era l’unico candidato e ha ottenuto 1.197 voti.

Erica Gonano, appoggiata dalle liste Insieme si può e Uniti nel tempo, è stata eletta sindaco di Prato Carnico con 439 voti, pari al 77,56 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Gino Rinaldi (Vivere e crescere insieme) 127 voti (pari al 22,44 per cento).

Stefania Pisu, appoggiata dalla lista Rinnoviamo Trasaghis, è stata eletta sindaco di Trasaghis con 784 voti, pari al 60,40 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Enrico Masiero (Nuova Trasaghis) 514 voti (pari al 39,60 per cento).

Fabio D’Andrea, appoggiato dalle liste Impegno per unire Rigolato, Rigolato 2.0 Duepuntozero, InComune per Rigolato, è stato eletto sindaco di Rigolato con 172 voti, pari al 53,58 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Amedeo Puschiasis (Nuo pal Cumun di Rigulât) voti 149 (pari al 46,42 per cento).

Emiliano Canciani, appoggiato dalle liste Per il Rojale-Canciani Sindaco e Presenti per il futuro del Rojale, è stato confermato sindaco di Reana del Rojale con 2.231 voti, pari al 82,14 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Matteo Romano (Rojale Democratico) 485 voti (pari al 17,86 per cento).

Domenico Giatti, appoggiato dalla lista Villa Santina e Invillino in comune, è stato eletto sindaco di Villa Santina con 772 voti, pari al 59,98 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Paolo Ciani (Insieme per ricominciare) 515 voti (pari al 40,02 per cento).

Franco Menegon, appoggiato dalla lista Insieme per continuare, è stato riconfermato sindaco di Enemonzo con 435 voti, pari al 57,54% delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Paolo Iussa (Persone territorio Comunità lista civica) 321 voti (pari al 42,46%).

Mario Cattarinussi, appoggiato dalla lista Futurovaro, è stato eletto sindaco di Ovaro con 470 voti, pari al 41,37 per cento delle schede valide. Hanno inoltre ottenuto voti: Alvise Stefani (Insieme per Ovaro) 307 voti (pari al 27,02 per cento); Loris Gallo (Alternativa per Ovaro) 217 voti (pari al 19,10 per cento); Vittorino Soravito (Comunità di Gorto) 142 voti (pari al 12,50 per cento).

Michele Benedetti, appoggiato dalla lista Nuova Ampezzo, è stato confermato sindaco di Ampezzo con 415 voti, pari al 67,04 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Eva Martinis (Dimpeç tal mont) 204 voti (pari al 32,96 per cento).

Monica Hrovatin, appoggiata dalla lista Skupaj – Insieme, è stata riconfermata sindaco di Sgonico/Zgonik con 767 voti, pari al 64,67 per cento delle schede valide. Hanno inoltre ottenuto voti: Giorgio Wittreich (Lega Salvini) voti 179 (pari al 15,09 per cento); Dimitri Žbogar (Slovenska Skupnost) voti 110 (pari al 9,27 per cento); Marco Vascotto (Forza Sgonico) voti 79 (pari al 6,66 per cento); Edvard Žerjal (Federazione del Territorio Libero di Trieste S.T.O. – F.T.T.) voti 51 (pari al 4,30 per cento).

Luca Paoloni, appoggiato dalla lista Siamo l’alta Val Torre, è stato eletto sindaco di Lusevera con 221 voti, pari al 57,40% delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Flavio Cerno (Vivere in Valle) 164 voti (pari al 42,60%).

Carlo Comis, appoggiato dalle liste Progetto Dolegna e Lista civica terra e cultura, è stato eletto sindaco di Dolegna del Collio. Comis era l’unico candidato e ha ottenuto 180 voti.

Alberto Urban, appoggiato dalla lista Progetto Comune, è stato eletto sindaco di Campolongo Tapogliano (Ud) con 440 voti, pari al 63,77 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Fabio Papa (Lega Salvini, Aperti a tutti con responsabilità) 250 voti (pari al 36,23 per cento).

Giuseppe Mascherin, appoggiato dalla lista Uniti per Morsano, è stato eletto sindaco di Morsano al Tagliamento con 798 voti, pari al 54,58% delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Mario Nadalin (Cambiare insieme si può) 664 voti (pari al 45,42%).

Enrico Bullian, appoggiato dalle liste Turriaco Democratica, Liberamente a Turriaco – Per Bullian Sindaco, è stato confermato sindaco di Turriaco con 1.187 voti, pari al 74,09 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Stefano Mattiussi (Lega Salvini) 415 voti (pari al 25,91 per cento).

David Asquini, appoggiato dalla lista Verso il futuro, è stato eletto sindaco di Coseano. Asquini era l’unico candidato e ha riportato 1.033 voti.

Riccardo Marchesan, appoggiato dalle liste Insieme per Staranzano – Marchesan sindaco, Sinistra per Staranzano, Partito Democratico, Staranzano Partecipa, è stato riconfermato sindaco di Staranzano con 2.216 voti, pari al 54,80 per cento delle schede valide. Hanno inoltre ottenuto voti: Massimo Bruno (Alternativa per Staranzano Ritossa, Lega Salvini, Staranzano al centro Massimo Bruno sindaco, Progetto Fvg per Bruno sindaco) 1828 voti (pari al 45,20 per cento).

Paola Turello, appoggiata dalla lista Insieme per la comunità, è stato eletta sindaco di Bicinicco (Ud) con 666 voti, pari al 64,04 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Manuele Linza (Lega Salvini) 374 voti (pari al 35,96 per cento).

Olivo Dionisio, appoggiato dalla lista La vostra Fiducia il nostro Impegno, è stato eletto sindaco di Lauco con 250 voti, pari al 51,23% delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Stefano Adami (Insieme per l’Altopiano) 238 voti (pari al 48,77%).

Raffaella Perusin, appoggiata dalla lista Assieme per il nostro Comune Adun pal nestri Comun, è stata confermata sindaco di Chiopris Viscone. Perusin era l’unica candidata ed ha riportato 285 voti.

Mariaclara Forti, appoggiata dalla Lista civica Prepotto per tutti, è stata confermata sindaco di Prepotto con 374 voti, pari al 71,10 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Gabriele Iacolettig (Progetto Prepotto) 152 voti (pari al 28,90 per cento).

Mariano Zufferli, appoggiato dalla lista Rinnovamento Nuova San Pietro, è stato riconfermato sindaco di San Pietro al Natisone con 1.013 voti, pari al 73,73 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Nino Ciccone (Lista Civica) voti 361 (pari al 26,27 per cento).

Antonio Ferrarin, appoggiato dalla lista Ambiente-Futuro-Quotidiano per Arba e Colle, è stato riconfermato sindaco di Arba (Pn) con 250 voti, pari al 37,43 per cento delle schede valide. Hanno inoltre ottenuto voti: Franco Miracolino Lai (Progetto per Arba e Colle) 239 voti (pari al 35,78 per cento); Alessandro Di Valentin (Giovani per Arba e Colle-Di Valentin Sindaco; Lega Salvini) 203 voti (27,10 per cento).

Camillo Melissa, appoggiato dalla lista Insieme per Pulfero, è stato confermato sindaco di Pulfero. Melissa era l’unico candidato ed è stato eletto in quanto, pur essendo stata l’affluenza inferiore al 50 per cento (43,55 per cento), il quorum è stato raggiunto detraendo dagli aventi diritto al voto il numero degli iscritti all’Anagrafe italiani residenti all’estero (Aire). Il candidato ha inoltre riportato un numero di voti validi superiore al 50 per cento dei votanti, ovvero 425 voti (pari al 100 per cento).

Luca Postregna, appoggiato dalla lista Stregna Migliore, è stato confermato sindaco di Stregna con 125 voti, pari al 52,74 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Mauro Veneto (Sole Si Soli No – Per un futuro migliore) 112 voti (pari al 47,26 per cento).

Silvano Romanin, appoggiato dalla lista Cavasso e Orgnese uniti per il domani, è stato riconfermato sindaco di Cavasso Nuovo (Pn). Romanin era l’unico candidato ed è stato eletto in quanto, pur essendo stata l’affluenza inferiore al 50 per cento (45,10 per cento), il quorum è stato raggiunto detraendo dagli aventi diritto al voto il numero degli iscritti all’Anagrafe italiani residenti all’estero (Aire). Il candidato ha inoltre riportato un numero di voti validi superiore al 50 per cento dei votanti (651 voti su 768 votanti).

Antonio Comugnaro, appoggiato dalla lista Uniti per San Leonardo, è stato riconfermato sindaco di San Leonardo con 585 voti, pari al 94,66 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Daniele Cettolo (Insieme per San Leonardo) voti 33 (pari al 5,34 per cento).

Ivan Buzzi, appoggiato Lista Civica Insieme per Pontebba, è stato confermato sindaco di Pontebba con 735 voti, pari al 100 per cento delle schede valide.

Battista Molinari, appoggiato dalla lista Zuglio 2019, è stato confermato sindaco di Zuglio con 236 voti, pari al per 56,73 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Domenico Romano (Zuglio Futura) 180 voti (pari al 43,27 per cento).

Daniele Sergon, appoggiato dalla lista Proposta per Capriva è stato riconfermato sindaco di Capriva del Friuli (Go) con 857 voti, pari all’85,19 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Roberta Nadali (#sostenere Capriva) 149 voti (pari al 14,81 per cento).

Franca Padovan, appoggiata dalla lista Slovenska Skupnost, è stata riconfermata sindaco di San Floriano del Collio con 364 voti, pari al 77,12 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Joško Terpin (Obcinska Enotnost – Unità Cittadina) voti 108 (pari al 22,88 per cento).

Laura Zanella, appoggiata dalla lista Simpri par Damâr, è stata riconfermata sindaco di Amaro (Ud) con 319 voti, pari al 59,07 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Aldo Boria (Amaro comunità attiva) 221 voti (pari al 40,93 per cento).

Alma Concil, appoggiata dalla lista Insieme per Ragogna Alma Concil, è stata confermata sindaco di Ragogna con 1.312 voti, pari al 84,05 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti: Nuto Girotto (Ragogna Alternattiva) 249 voti (pari al 15,95 per cento).

Roberta Moro, appoggiata dalla lista Insieme per la Comunità, è stata eletta sindaco di Magnano in Riviera. Moro era l’unico candidato ed è stata eletta in quanto il quorum è stato raggiunto con il 55,82% dei votanti rispetto agli aventi diritto. La candidata sindaco ha inoltre riportato un numero di voti validi (1173) pari al 100% per cento dei votanti.

Anna Micelli, appoggiata dalla lista Vota Resia, è stata eletta sindaco di Resia con 436 voti, pari al 64,40 per cento delle schede valide. Hanno inoltre ottenuto voti: Cristina Buttolo (Resia Domani) voti 180 (pari al 26,59 per cento). Carmelo Carlo Altomonte (Identità Resiana – Progetto Resia) voti 61 (pari al 9,01 per cento)

Tanja Kosmina, appoggiata dalla Lista Progressista/Napredna Lista, è stata eletta sindaco di Monrupino/Repentabor con 240 voti, pari al 45,45% cento delle schede valide. Hanno inoltre ottenuto voti: Martina Skabar (Cittadini per Monrupino/Obcani za Repentabor; Insieme per Monrupino/Skupaj za Repentabor), 232 voti (pari al 43,94%); Serafino Marchiò Lunet (Lega Salvini), 45 voti (pari all’8,52%); Marco Klemse (Federazione del Territorio libero di Trieste Sto Ftt), 11 voti (pari al 2,08%).

Ermes Antonio De Crignis, appoggiato dalla lista Assieme, è stato confermato sindaco di Ravascletto con 205 voti, pari al 100 per cento delle schede valide.

Sandro Rovedo, appoggiato dalla lista La giovane Valcolvera, è stato confermato sindaco di Frisanco, con 270 voti, pari al 84,38% cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti Gianni Tramontina (Insieme per la Valle) 50 voti pari al 15,62 per cento

Massimo Mentil, appoggiato dalla lista Futuro Ambiente Comunità, è stato confermato sindaco di Paluzza con 962 voti, pari al 77,58 per cento delle schede valide. Ha inoltre ottenuto voti:
Alessandro Guidetti Englaro (Il bene in Comune) 278 voti (pari al 22,42 per cento).

Loris Toneguzzi, direttore del Servizio coordinamento politiche per la montagna della direzione centrale Risorse agroalimentari, forestali e ittiche della Regione, è stato nominato commissario del Comune di Andreis.

Nel piccolo centro della Valcellina (282 abitanti), infatti, non è stato presentato alcun candidato sindaco e pertanto la Regione ha provveduto alla nomina del commissario che resterà in carica fino alla prossima tornata elettorale nella primavera 2020.

Il commissario ha già preso contatti con la precedente amministrazione e in settimana si terrà il formale insediamento con il passaggio di consegne.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi