In fiamme casera Palis nel cuore delle Alpi Carniche, salvi quattro escursionisti

Moggio Udinese (Ud) – Un incendio scoppiato in piena notte nella casera Palis di Lius ha sorpreso quattro escursionisti veneti, J.G. e D.B. entrambi di Caorle, A.B. e D.F. di San Stino di Livenza, che fortunatamente sono riusciti a mettersi in salvo.

I gitanti avevano raggiunto la casera, posta a 1482 metri di quota e situata nelle Alpi Carniche tra Paularo e Studena Bassa, nella serata di sabato 8 luglio.

Durante la notte, intorno alle due, hanno iniziato a svilupparsi le fiamme, probabilmente a causa del malfunzionamento della canna fumaria della stufa che avevano acceso per riscaldarsi.

A dare l’allarme sono stati gli stessi escursionisti che sono riusciti a uscire dalla piccola casera e a mettersi in salvo prima che le fiamme bloccassero le vie di fuga.

L’intervento di soccorso e spegnimento dell’incendio è stato complesso a causa delle difficoltà da superare per raggiungere la cascina, alla quale si arriva solo percorrendo il lungo sentiero CAI 435a.

Oltre ai Vigili del fuoco si è reso necessario l’intervento di un elicottero della Protezione civile con uno speciale modulo antincendio che consente l’erogazione di acqua trasportata sul posto.

Si tratta di una perdita rilevante per il patrimonio escursionistico del Friuli Venezia Giulia: la Palis era un ricovero situato in uno dei luoghi più selvaggi delle Alpi Carniche, da cui si godeva un panorama mozzafiato.

Nella foto Panoramio, un’immagine d’archivio di casera Palis di Lius.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi