Folkest celebra i suoi “primi quarant’anni”

Udine – FOLKEST celebra i suoi “primi quarant’anni” di musica rinnovando tra il 21 giugno e il 9 luglio prossimi l’appuntamento con il grande evento che dà voce alle radici culturali di ogni parte del pianeta, valicando i confini fra le terre, le musiche e i generi.

Dopo la fortunata anticipazione primaverile delle scorse settimane, l’International Folk Festival friulano torna con la sua festa multicolore che animerà nuovamente i palchi della regione, toccando per il suo quarantennale ben 26 diverse piazze friulane con artisti, in gran parte talentuose giovani promesse, che si muovono agilmente a cavallo tra folk, world, jazz e canzone d’autore.

Oltre ai 26 Comuni friulani coinvolti, Folkest si spingerà ancora a Capodistria, nella vicina Slovenia, e avrà un’attesissima coda agostana con una delle uniche quattro date italiane della stella internazionale senza tempo della musica mondiale Joan Baez, che suggellerà la 40^ edizione di Folkest il prossimo 8 agosto al Castello di Udine dove approderà con il suo tour mondiale d’addio alle scene.

Attesi per il 26 e 27 maggio sotto il segno di Folkest, in collaborazione con Canzoni di Confine, anche due appuntamenti con il recital-concerto di Giò di Tonno che si esibirà a Spilimbergo e Cividale del Friuli.

Il cartellone 2018 sarà presentato alla stampa giovedì 24 maggio alle 11.30 nella sede della Fondazione Friuli, in via Manin 15 a Udine.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi