Una grande mostra per celebrare il 300° anniversario dell’imperatrice Maria Teresa d’Asburgo

Trieste – Sarà una grande mostra, intitolata “Maria Teresa e Trieste. Storie e culture della città e del suo porto”, ospitata dal prossimo 6 ottobre al Magazzino delle idee, l’evento “clou” delle celebrazioni in ricordo del 300° anniversario dell’imperatrice Maria Teresa d’Asburgo, presentate il 3 marzo a Trieste.

“Abbiamo voluto mettere in luce soprattutto il ruolo di Maria Teresa d’Austria come figura di rottura rispetto al passato e di estrema modernità”, ha spiegato l’assessore regionale alla cultura Gianni Torrenti. “A quei tempi, pur essendo una donna, ha avuto una parte fondamentale nel dare una soluzione alla frammentazione culturale dell’impero asburgico”.

La mostra “Maria Teresa e Trieste. Storie e culture della città e del suo porto” sarà inaugurata dal critico Philippe Daverio.

L’apertura delle celebrazioni è prevista l’8 aprile, quando la famiglia imperiale d’Austria porterà a Trieste l’orchestra Musikkappelle Hoch- und Deutschmeister.

Tra le iniziative che vedranno coinvolta la Regione è prevista una tavola rotonda, promossa in collaborazione con l’Iniziativa Centro Europea Ince il 13 maggio, all’avvio delle celebrazioni, e un convegno, previsto a luglio, nel quale personaggi di primo piano del panorama culturale italiano quali il direttore “L’Espresso” Cerno e Paolo Mieli, che svolgerà una lectio magistralis sulla figura di Maria Teresa.

Il 26 ottobre tavola rotonda “La tolleranza religiosa per una nuova città nella Trieste di Maria Teresa”, con i rappresentanti delle religioni dell’ex Impero asburgico: chiesa cattolica, comunità ebraica, greco-ortodossa, serbo-ortodossa e islamica.

In programma anche una rassegna cinematografica, “L’Europa di Maria Teresa al cinema”, a cura della Mediateca Cappella Underground. Per l’assessore Fvg alla Cultura, Torrenti, l’anniversario sarà “un momento importante per la storia di Trieste”.

Il ruolo strategico del Friuli Venezia Giulia nel panorama europeo sarà testimoniato dall’organizzazione a Trieste del vertice annuale del Balcani occidentali, a luglio.

Sempre a luglio, nel programma di Villa Manin Estate, verrà inserito un concerto, dedicato a Maria Teresa e all’archeologo Johann Winckelmann.

Alla presentazione dell’evento sono intervenuti l’assessore alla cultura del Comune di Trieste Giorgio Rossi, il rettore dell’Università di Trieste Maurizio Fermeglia, il sovrintendente Luca Caburlotto, il presidente dell’Unione degli Istriani Massimiliano Lacota, il direttore di Promotrieste Umberto Malusà. Ha concluso gli interventi la console onoraria della Repubblica d’Austria Sabrina Strolego.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi