Il mondo dello sport triestino piange la scomparsa della piccola Sveva, stroncata da un male che non le ha lasciato scampo

Trieste – È morta Sveva, la bimba di 8 anni e mezzo che da tempo era stata colpita da un tumore al rene. La piccola era appassionata di basket e per lei si erano mobilitate tante squadre sportive non solo a Trieste con una campagna dal titolo #iotifosveva.

Ne ha dato notizia su Facebook la mamma Marta con un toccante messaggio: “Ora sei libera… vai e corri a perdifiato sui prati più verdi, fatti una bella sciata sulla neve più soffice, tuffati nelle acque più cristalline… fai tutto ciò che da troppo tempo ti è stato precluso… Però poi, amore mio, torna da noi sotto forma di energia e regalaci un po’ della tua forza e del tuo coraggio perchè ne abbiamo davvero bisogno. Per sempre nel nostro cuore dolce guerriera. Mamma, papà Leonardo e Greta”.

Il triste annuncio è stato diffuso anche dalla società Pallacanestro Trieste, che in un comunicato esprime il suo cordoglio: “Pallacanestro Trieste abbraccia con immenso affetto la famiglia Piattelli per la perdita dell’amata Sveva. A Paolo e Marta, e a tutti i familiari, l’abbraccio sentito da parte del club, della squadra, dello staff e di tutti i dipendenti e i collaboratori della società. In momenti come questi non ci sono mai le parole adatte per esprimersi, ma solamente il silenzio, il rispetto e la vicinanza verso una famiglia che, insieme alla sua piccola, ha lottato per un anno e mezzo. #iotifosveva”.

Di fronte alla solidarietà espressa dal mondo sportivo, la famiglia alcune set timane fa aveva espresso la sua riconoscenza in un messaggio alla pagina Facebook dedicata al basket “La Giornata tipo”: “Non puoi capire quanto ci sia stata d’aiuto la valanga d’affetto che ci ha travolto e ci ha tenuto a galla. Ci sono arrivati video di sostegno da Gigi Datome, Peppe Poeta, Raffaella Masciadri, Cecilia Zandalisini, Danilo Gallinari.., Sveva si è sentita ‘famosa e amata’ (parole sue) e attaccata alla chemio con i capelli che cadevano ci ripeteva ‘quanto sono fortunata’ … non sai quanto ti siamo riconoscenti”.

Nella foto di Stefano Savini lo striscione #iotifosveva della società Venjulia – Rugby Trieste.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi