In 7000 al rifugio Gilberti per il concerto di Max Gazzè che conclude il No Borders Music Festival

Tarvisio (Ud) – I grandi nomi della musica e le splendide montagne del Friuli sono stati ancora una volta gli straordinari protagonisti del “No Borders Music Festival”, la rassegna musicale organizzata dal Consorzio di Promozione Turistica del Tarvisiano al confine tra Italia, Slovenia e Austria, che quest’anno è giunta alla sua 24ª edizione.

In 7 mila sono saliti a piedi e in cabinovia al Rifugio Gilberti a Sella Nevea per la grande festa finale con Max Gazzè, la vigilia di Ferragosto.

Accompagnato da una formazione “acustica” pensata ad hoc per il “concerto in alta quota”, Max Gazzè ha proposto una scaletta speciale che ha riabbracciato idealmente tutta la sua carriera, dagli esordi ai giorni nostri.

Molto soddisfatti gli organizzatori per questa edizione del Festival, che passerà alla storia per il record di 31 mila presenze in due settimane e per il primo “Mystery Concert”, il concerto misterioso senza annunciare il protagonista, che ha portato una star mondiale come Manu Chao a quasi duemila metri per il suo unico concerto in Europa negli ultimi due anni.

Tra gli altri artisti che hanno suonato al No Borders Music Festival 2019, Daniele Silvestri, Marco Mengoni e Vinicio Capossela.

Foto dalla pagina Facebook del No Borders Music Festival.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi