Due gravissimi incidenti in A4 tra San Stino e Portogruaro, morto il conducente di un’auto

Palmanova – Un primo grave incidente ne causa un secondo, altrettanto grave: è accaduto la mattina del 12 aprile in A4 nel tratto compreso tra San Stino e Portogruaro. Altri due tamponamenti di lieve entità hanno aggravato una situazione già pesantissima.

Il primo sinistro era avvenuto alle 8.30 circa, nel tratto fra Portogruaro e Latisana in direzione Trieste, in prossimità dell’area di servizio di Fratta.

Un mezzo pesante, fermo in corsia di emergenza, per cause ancora da definire è stato tamponato da un veicolo che transitava sulla corsia di marcia.

Nella coda che si era formata in seguito al primo incidente, alle 10.30 circa, un’auto in arrivo si è infilata sotto un mezzo pesante. Il conducente purtroppo è deceduto.

Sul posto, oltre al personale di Autovie Venete e ai Vigili del Fuoco è stato fatto intervenire l’elisoccorso per il trasporto dei feriti in ospedale.

I Vigili del Fuoco hanno provveduto ad estrarre dalle lamiere la persona incastrata nell’auto nel secondo incidente.

È stata chiusa l’entrata di San Stino in direzione Trieste e l’uscita obbligatoria sempre a San Stino. Sette i chilometri di traffico bloccato.

Il medesimo casello è stato riaperto alle 12.30, una volta ultimate le operazioni di soccorso e di spostamento dei mezzi incidentati.

Il traffico bloccato – oltre 7 km – è stato fatto defluire lentamente e, una volta ripristinate le condizioni di sicurezza della circolazione, è stata riaperta l’entrata in autostrada. Attualmente ci sono ancora circa 6 chilometri di code a tratti fra Cessalto e San Stino in prossimità dell’uscita autostradale.

 

Print Friendly, PDF & Email

Condividi