Inseguimento dalla Slovenia all’Italia: passeur sfonda casello e poi viene fermato

Gorizia – Nel pomeriggio di domenica 7 aprile, intorno alle 17, la Polizia della vicina Slovenia ha contattato la locale Sala Operativa per segnalare un inseguimento transfrontaliero, attraverso il valico di Pesek, di un furgone che si sospettava carico di migranti.

L’autista, per assicurarsi la fuga, ha speronato diverse auto ed ha tentato di investire un agente della Squadra volante di Duino che gli aveva intimato l’alt nei pressi del casello autostradale del Lisert (Ts).

Il conducente, aggirarato il posto di blocco, ha proseguito la sua corsa in autostrada seguito anche da pattuglie della Polterra e Polizia Stradale.

La fuga è proseguita fino a Villesse (Go), dove il furgone ha sfondato la sbarra del casello. Grazie all’intervento della Volante di Duino, il mezzo è stato infine bloccato a Visco (Ud).

L’autista, dopo aver perso il controllo del mezzo, ha tentato di allontanarsi a piedi, ma è stato subito bloccato dai poliziotti e arrestato.

A bordo, oltre al passeur, c’erano 15 migranti clandestini provenienti dal Bangladesh. Sul posto anche pattuglie della Questure di Udine e Gorizia.

Nessuna persona è rimasta ferita in modo grave.

Ulteriori accertamenti hanno permesso di identificare il passeur come cittadino spagnolo, nato nel 1994.

L’uomo è accusato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, tentato omicidio aggravato, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi