La Regione ha iniziato a distribuire mascherine protettive gratis. Prima in zone più colpite da coronavirus

Palmanova (Ud) – Il 25 marzo è iniziata la distribuzione ai cittadini del Friuli Venezia Giulia delle mascherine prodotte da alcune aziende del territorio.

Ogni persona avrà a disposizione due mascherine lavabili fino a 20 volte e quindi riutilizzabili per 40 giorni. Questi dispositivi, realizzati con materiale non tossico, hanno un grado di filtrazione di 5 micron per contenere le particelle salivali e ridurre la diffusione del contagio da coronavirus.

Le prime mascherine sono state distribuite in due comuni: Socchieve in Carnia e San Martino al Tagliamento nel Pordenonese. Quest’ultimo centro ha registrato 16 positivi da Covid-19 su mille residenti.

Entro dieci giorni, la prima dotazione di mascherine sarà consegnata a tutti i Comuni della Regione. La distribuzione viene gestita direttamente dai sindaci in base alle priorità definite dalle strutture territoriali.

“La capacità produttiva che siamo riusciti a mettere in campo – ha spiegato Riccardi – è di 20mila mascherine al giorno e partiamo seguendo il criterio di iniziare da quei comuni che hanno registrato il maggior rapporto tra numero di abitanti e contagiati. Saranno poi i sindaci a individuare una priorità d’intervento, dando la precedenza a quei nuclei familiari che presentano una maggiore esigenza in termini di fragilità”.

Sono una decina le imprese del Friuli Venezia Giulia che hanno risposto al bando pubblico della Regione e si sono attivate per produrre mascherine per la popolazione. La produzione potrebbe aumentare in caso di nuove adesioni da parte delle aziende regionali.

L’obiettivo auspicato dalla Regione è quello di raggiungere la totalità delle persone.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi