Ministri degli esteri italiano ed egiziano: impegno a completare le indagini su Regeni

Londra – Il ministro degli Esteri Angelino Alfano ha incontrato giovedì 14 settembre a Londra il suo omologo egiziano Sameh Shoukry, a margine di una riunione tra sei Paesi sulla situazione in Libia.

Durante l’incontro, Shoukry e Alfano hanno discusso sulle modalità per promuovere i rapporti politici, economici, militari e di sicurezza tra i due Paesi, come riferito dal portavoce del ministro degli Esteri egiziano, Ahmed Abu Zeid.

Sameh Shoukry ha parlato di rapporti “solidi e storici” tra l’Egitto e l’Italia, sottolineando che il ritorno degli ambasciatori a Cairo e Roma è “una decisione giusta”.

I ministri hanno espresso “il loro impegno a proseguire la cooperazione e il coordinamento per completare le indagini in corso sulla vicenda di Giulio Regeni”.

Al centro dei colloqui fra Alfano e Shoukry, l’interesse reciproco a rafforzare le relazioni bilaterali nel settore economico, politico, militare e della sicurezza con particolare attenzione al fenomeno dell’immigrazione illegale e della lotta al terrorismo.

Intanto l’ambasciatore italiano in Egitto, Giampaolo Cantini, si è insediato al Cairo. Cantini ha sostituito Maurizio Massari, richiamato nella primavera del 2016 in seguito alla barbara uccisione di Giulio Regeni.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi