Morto il ciclista colpito da un fulmine sul Carso il 24 agosto

Trieste – Un uomo di 50 anni, triestino, Andrea Bossi, sabato 24 agosto è stato colpito da un fulmine. Ricoverato in condizioni gravissime, è morto lo scorso 2 settembre all’Ospedale Cattinara di Trieste.

L’escursionista stava facendo una passeggiata in bicicletta sul Carso triestino, sul sentiero Ressel, nella zona di Basovizza, quando un fulmine lo ha colpito.

Caduto, aveva perso i sensi e subìto un arresto cardiaco.

L’uomo era stato notato a terra da alcune persone che si allenavano correndo e che hanno chiamato i soccorsi.

In pochi minuti sono giunti gli operatori del 118 che hanno attuato il protocollo previsto per questi casi gravissimi, riuscendo a rianimarlo.

Il ciclista era stato trasportato all’ospedale di Cattinara dove era stato subito ricoverato nel reparto di Terapia intensiva.

Nonostante il prodigarsi dei sanitari, l’uomo, entrato in coma, non si è più ripreso ed è deceduto il 2 settembre.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi