Muore un ragazzo albanese di 18 anni accoltellato da un connazionale minorenne

Udine – Un giovane di origini albanesi, da poco maggiorenne, è stato accoltellato ad un fianco da un connazonale minorenne a seguito di una lite per futili motivi ed è morto in ospedale a Udine per la gravità delle ferite inflittegli.

Il gravissimo fatto si è verificato nel pomeriggio di lunedì 22 luglio in un’area verde nei pressi di una struttura di accoglienza nella zona di San Domenico.

L’aggressore, un minorenne straniero non accompagnato, ospite in una struttura di accoglienza poco distante, 17 anni e mezzo, sarebbe arrivato al parco già armato di un coltello.

Secondo una prima ricostruzione, la lite tra i due ragazzi sarebbe originata nei giorni scorsi per futili motivi ed è degenerata nella giornata di lunedì.

Il diciottenne, che dopo un periodo passato in una struttura di accoglienza era stato affidato a una famiglia residente in provincia di Udine, ha tentato invano di difendersi.

Entrambi sono stati portati in ospedale. Il diciottenne è morto poco dopo il suo arrivo in ospedale nonostante i medici abbiano tentato di operarlo per salvargli la vita.

L’aggressore è stato ferito dalla vittima in un estremo tentativo di difesa.

Sulla vicenda indaga la Polizia. Del fatto è stata avvisata la Procura per i minorenni di Trieste.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi