Notre Dame De Paris ancora un cult va in scena al Teatro Rossetti

Trieste – Ritorna a Trieste, al Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia “NOTRE DAME DE PARIS”,  in scena dal 29 gennaio al 3 febbraio.

Lo spettacolo che ha già appassionato più di 4 milioni di persone solo in Italia  giunge ancora una volta a Trieste.

La tournée dello spettacolo più imponente mai realizzato in Europa vede la produzione di David e Clemente Zard ed Enzo.

Un’ascesa incredibile che, soltanto nella stagione 2016, ha superato in Italia 1 milione di spettatori e affollato le 43 tappe, per un totale di 283 repliche sold out, in 31 città.

Divenuto un vero e proprio cult, e con i dati di vendita ha superato in classifica i più grandi live della musica rock e pop, tanto da essere insignito del BigliettOne d’Oro TicketOne ai Rockol Awards 2016.

Notre Dame de Paris racchiude un’alchimia irripetibile: la firma di Riccardo Cocciante rende le musiche sublimi, il magistrale adattamento del romanzo di Victor Hugo, ad opera di Luc Plamondon e di Pasquale Panella, la regia di Gilles Maheu, si affiancano alle coreografie e ai movimenti di scena di Martino Müller. I costumi sono di Fred Sathal e le scene di Christian Ratz. Un team di artisti di primo livello. Dietro a tutto ciò l’intuizione di David Zard, visionario impresario e produttore.

Interpretati da un cast di primo livello, sono i personaggi di Notre Dame a incantare, con le loro emozioni e i loro destini tradotti in musica: primo fra tutti l’amore impossibile di Quasimodo, il campanaro gobbo della cattedrale per la bella gitana Esmeralda che invece ama Febo, il bel capitano delle guardie del Re, a sua volta fidanzato con la ricca Fiordaliso. La sensualità della zingara non lascia indifferente l’uomo che si invaghisce di Esmeralda come Frollo, l’arcidiacono della cattedrale, che in un raptus di gelosia e desiderio pugnala Febo alle spalle. Esmeralda viene accusata al posto di Frollo e gettata in prigione. Frollo, offre libertà alla donna in cambio del suo corpo. La bella gitana inorridita rifiuta ed è Quasimodo a liberarla e nasconderla nella cattedrale che viene attaccata nel corso di una rivolta… La storia ha un tragico epilogo che, sulle note delle toccanti musiche di Cocciante commuove ormai generazioni di spettatori.

IL musical va in scena alle ore 20.30 da mercoledì 29 gennaio a lunedì 3 febbraio (replica straordinaria); sabato 1 e domenica 2 febbraio le repliche saranno anche pomeridiane con inizio alle ore 16.

Per biglietti e prenotazioni si suggerisce di rivolgersi alla Biglietteria del Politeama Rossetti agli altri consueti punti vendita, o via internet sul sito www.ilrossetti.it. Informazioni anche al numero del Teatro 040.3593511.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi