Ponte del 2 giugno, bel tempo e spiagge superprenotate: sarà un weekend di traffico in FVG

Palmanova – Quello del ponte del 2 giugno sarà un fine settimana ad alta intensità di traffico, con transiti molto elevati sulla rete stradale ed autostradale del Friuli Venezia Giulia, come e forse più del precedente weekend.

Traffico super intenso, come da previsioni, sulla rete autostradale di Autovie Venete, con code a tratti lungo la A4, ai caselli di uscita per le località balneari e rallentamenti diffusi. L’incremento dei flussi è iniziato già da giovedì 1 giugno con transiti molti sostenuti anche durante la notte.

Il bel tempo e le festività in Italia (il 2 giugno è la Festa della Repubblica, mentre in Austria e Germania lunedì 5 si festeggia la Pentecoste) hanno offerto la possibilità di un fine settimana “lungo” e i turisti hanno scelto soprattutto il mare.

Le spiagge dell’Alto Adriatico infatti, come segnalato di recente dalla Federalberghi regionale, fanno registrare il pieno di prenotazioni, come non succedeva da molto tempo.

I turisti d’oltralpe hanno premiato la pulizia delle spiagge e del mare (Grado e Lignano confermate Bandiere Blu) e la sicurezza, elemento determinante in un periodo di timori per gli attentati.

Attualmente si registrano code in uscita ai caselli di Latisana in Friuli Venezia Giulia e San Donà di Piave (in Veneto), mentre alla barriera di Trieste Lisert dopo una mattinata caratterizzata da code in uscita, ora il traffico è più scorrevole. Code a tratti anche fra Sesto al Reghena e Portogruaro in A28 e, sulla A4 fra Meolo-Roncade e Latisana in direzione Trieste.

Per sabato 3 giugno, Autovie prevede traffico intenso sia sulla A4 sia sulla A23, mentre domenica 4 giugno i rallentamenti potranno presentarsi nel tardo pomeriggio per i rientri.

Per quanto riguarda il divieto di transito per i veicoli superiori a 7,5 tonnellate lo stop il 2 giugno è in vigore dalle 8.00 alle 22.00 mentre sabato 3 giugno i mezzi pesanti potranno circolare.

Divieto, invece, domenica 4 giugno dalle 7.00 alle 22.00.

Nei paesi limitrofi i divieti di transito sono diversi, perché collegati alla festività di Pentecoste e proprio questo potrebbe causare, lunedì 5 e martedì 6 giugno, disagi anche forti alla circolazione per un picco nei transiti dei mezzi pesanti che ripartono.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi