Pordenonecucina: l’Ascom-Confcommercio incontra il Pordenone Calcio

Pordenone – Una delegazione del Pordenone Calcio, guidata dal presidente Mauro Lovisa, ha suggellato l’ultimo incontro svoltosi nell’arena Ascom-Fipe a chiusura della rassegna enogastronomica Cucinare.

Gli ospiti hanno potuto degustare un piatto della tradizione friulana (gnocco di ricotta senza patate con ragù di faraona, olive taggiasche e pomodorini in confit in abbinamento con il vino autoctono Piculit Neri di Ronco Margherita) preparato dallo chef Umberto Salvo dell’officina dei sapori Ivana & Secondo in località Manazzons, osteria di eccellenza adagiata sulle pendici di una collina boscosa gestita da Luca Brosolo.

Presente il presidente Alberto Marchiori, unitamente al direttore Ascom Massimo Giordano e Sergio Lucchetta del Consorzio Pordenone Turismo, per sottolineare che Confcommercio provinciale ha aderito a Pordenone 2020, il progetto di crowdfunding (unico in Italia) creato dal Pordenone Calcio, entrando di fatto come associazione di categoria nel club come socio sostenitore nella divisione B.

«Il Pordenone – ha sottolineato Marchiori – è una palestra educativa, perché cresce 300 ragazzi, formandoli come futuri adulti e calciatori. Una scuola di vita di cui condividiamo totalmente i principi. Oltretutto la finalità del progetto e un Pordenone ai massimi livelli che potrà avere ricadute positive anche di natura economica per il comparto del Terziario».

Dal canto suo Lovisa ha posto l’accento sulla necessità di una partecipazione attiva e di coinvolgimento dell’intera città al fine di condividere, assieme ad operatori commerciali e dei servizi, un progetto basato su valori, idee e risorse.

Nella foto: la delegazione nell’arena di Pordenonecucina

Print Friendly, PDF & Email

Condividi