Premio Epifania. A Tarcento il riconoscimento a Toni Capuozzo ed Emanuele Scarello

Tarcento (Ud) – Nella da poco ristrutturata Sala Margherita di Tarcento, alla presenza delle Autorità regionali, il giornalista scrittore Toni Capuozzo e lo chef due volte stellato Emanuele Scarello hanno ricevuto il tradizionale Premio Epifania giunto alla sua 64ª edizone, evento organizzato dalla Pro Tarcento, Università degli Studi di Udine e Società filologica Friulana con lo scopo di dare un riconoscimento a chi, tramite il proprio operato, si è speso ed ha tenuto alto il nome del Friuli in Italia e nel mondo.

Capuozzo, reporter che ha vissuto in diverse parti del mondo ma con uno sguardo speciale sempre alla sua terra natia, rappresenta metaforicamente agli occhi della Commissione un albero le cui radici si fondono nei luoghi d’infanzia ma i cui rami sono proiettati verso il mondo intero.

Scarello, unico chef in Friuli ad aver ottenuto due stelle Michelin, che con la sua cucina ha portato il Friuli ed i suoi prodotti gastronomici nel mondo, è metafora di una risorgiva che dalla fonte raggiunge tutto il territorio nei suo aspetti fondamentali.

Entrambi insigniti del titolo di Cavaliere del Friuli hanno illustrato al pubblico la loro idea di preservazione della Patrie Pičule ed insieme a loro, alcune autorità tra cui il Sindaco di Udine Fontanini ed il presidente del Consiglio Regionale Zanin. Parole di ammirazione sincera e rispetto per una terra ed un popolo duri a volte difficili da avvicinare ma che hanno molto da offrire e che, come il “kren” – come sostiene Scarello – lasciano intravedere poco all’esterno ma nascondono sotto terra immense qualità da esprimere ognuno a suo modo.

A presentare la serata, il giornalista volto noto di Telefriuli Daniele Paroni che con la sua naturalezza ha intrattenuto ospiti e pubblico.

Katrin Zanforlin

Print Friendly, PDF & Email

Condividi