Ritrovata grazie ai cani molecolari la donna anziana scomparsa a Claut

Pordenone – È stata ritrovata la mattina del 19 settembre verso le 10.00 la signora Pierina Filippin, 72 anni, di Claut, scomparsa martedì notte dalla sua abitazione.

Le ricerche, coordinate dai Vigili del Fuoco, hanno avuto il supporto essenziale del Soccorso Alpino e Speleologico della stazione Valcellina, presente con quindici operatori.

Infatti sono stati i tecnici del Soccorso Alpino a rinvenire la donna, grazie alla partecipazione di tre cani molecolari provenienti da Trento e Bolzano.

Il fiuto dei cani ha condotto tra la sera di mercoledì e la mattina di giovedì sul luogo del ritrovamento. La donna si trovava prona nel canalone di un’area boscata, viva e in stato confusionale.

La zona, a trecento metri di distanza in linea d’aria dall’abitazione della donna e cinquanta metri di dislivello più in alto della stessa, era già stata battuta dalle squadre, ma i cani conducevano insistentemente in quella direzione: una prima volta ieri sera, poi intorno alle tre del mattino in una successiva perlustrazione e infine questa mattina intorno alle 8.

La donna è stata trasportata con la barella dei soccorritori nei pressi della piazzola di sosta dell’elicottero e condotta con quest’ultimo, dopo la visita del medico di bordo, all’ospedale di Udine in prognosi riservata. Le sue condizioni sono critiche: ha trascorso all’addiaccio, in montagna, oltre 48 ore.

Hanno collaborato alle ricerche anche la Guardia di Finanza, la Guardia Forestale e la Protezione Civile.

(Immagine di repertorio da Pixabay)
Print Friendly, PDF & Email

Condividi