Rugby, Serie A. Udine ospita il Colorno per perpetuare la tradizione

Udine – La serie A ha girato la boa. Domenica si gioca il primo round del girone di ritorno e Udine ospita in casa, sul rettangolo dello stadio “Otello Gerli” (ore 14.30), il Colorno, seconda forza di questo girone 2, alle spalle del Noceto. Le due compagini di Parma sono di fatto squadre di professionisti, costruite per tentare il salto in Top12. Udine, dopo essere uscita dal match con l’onore delle armi all’andata (finì 59 a 20 per gli emiliani), questa volta tra le mura amiche cercherà di migliorare ancora la performance. Obbiettivo di massima: vincere, dal momento che si scende sempre in campo con quel focus. Obbiettivo di minima: fare punti, uno o due, segnando più di quattro mete e mantenendo lo scarto entro i sette punti di passivo.

“Entusiasmo e fiducia sono le nostre parole d’ordine – spiega l’head coach, Andrea Sgorlon – cercheremo di sviluppare il nostro gioco e di cercare delle crepe nel loro sistema difensivo”.

“Indubbiamente è una partita tosta – spiega Riccardo Robuschi, assistant coach per la linea arretrata – c’è da dire che Udine è tradizionalmente un campo stregato per loro da almeno dieci anni a questa parte, dove hanno perso o hanno comunque sempre faticato per vincere. Come nel 2016, quando, in piena corsa per la promozione (come sono anche oggi ndr), scivolarono proprio sul nostro terreno. Ovviamente faremo di tutto per perpetuare questa tradizione, consapevoli del fatto che non esistono squadre imbattibili, soprattutto in questa Serie A”.

In campo nel week end anche l’Under 14, che domani (sabato 19 gennaio), alle ore 17 sarà impegnata in un triangolare con Pasian di Prato e Conegliano, mentre domenica l’Under 16 Elite sarà ospite della Benetton Treviso (ore 11) e l’Under 18 riceverà in casa il Casale. A riposo la C1 (in attesa del calendario della seconda fase, che inizierà il 27) e il minirugby.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi