“Rumori fuori scena” un cult del teatro comico contemporaneo arriva al Politeama Rossetti

Trieste – “Rumori fuori scena” di Michael Frayn: un cult del teatro comico contemporaneo, arriva al Politeama Rossetti dal 20 al 24 novembre, nell’accurato allestimento firmato da Valerio Binasco per il Teatro Stabile di Torino: compagnia perfettamente accordata, testo fra i più divertenti mai scritti, lo spettacolo è in programma nel il cartellone di Prosa del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia.

Primo atto: una sgangherata compagnia d’attori è alle prese con la prova generale di un nuovo lavoro teatrale, un’esilarante pochade. Gli spettatori, per una volta, dalla platea vengono messi a parte di un momento che di solito resta segreto, e sorridere delle tensioni, dei vuoti di memoria e delle esilaranti improvvisazioni degli interpreti durante le prove.

Secondo atto: lo spettacolo è in scena e il pubblico è invitato a sbirciare il “dietro le quinte” di una replica. La scenografia – firmata da Margherita Palli – si “rovescia” e il backstage svela tutto ciò che – dalla platea – non si potrebbe mai immaginare: tic, isterie, rivalità fra gli attori, ripicche, errori che rischiano continuamente di compromettere la riuscita dello spettacolo.

Terzo atto: la prospettiva è nuovamente quella “regolare”, il pubblico è in platea e vede lo spettacolo… durante la tournée. È una replica ormai stanca, con la pièce resa quasi irriconoscibile dalle nevrosi e dai comportamenti sconsiderati dei membri del cast. A partire dal regista, rigoroso ed esigente, ma troppo incline ad amoreggiare con le giovani attrici, per arrivare all’attricetta bella ma sciocca, all’interprete impegnato – anche troppo – ad analizzare ogni gesto e ogni sillaba della propria parte, all’attore frustrato e incline all’alcol… Si salverà il lavoro o si è destinati al naufragio?

Tre cambi di prospettiva e tre visioni diverse, ma sempre molto esilaranti, sul mondo del teatro e sui suoi protagonisti – che altro non sono che un “campione” di umanità in cui ritrovarsi con leggerezza – fanno di “Rumori fuori scena” un testo davvero speciale, che intreccia il metateatro ad una scrittura comica perfetta, capace di non perdere nessuna sfumatura, gioco di equivoci, occasione di divertimento.

Sul palcoscenico del Rossetti lo spettacolo arriva in una ricca edizione firmata da Valerio Binasco. Fin dalla recente prima nazionale, la stampa ha registrato il divertimento del pubblico e gli applausi a scena aperta per la piéce: un’accoglienza che non stupisce, se si pensa alla qualità dell’affiatata compagnia dello Stabile di Torino e alla perizia di un regista (qui anche interprete, proprio nel ruolo del regista) che ha una lunga e felice frequentazione con i meccanismi della commedia e con grandi autori come Goldoni, Shakespeare, Molière.

A Trieste lo spettacolo replica alle ore 20.30 fino al 23 novembre e domenica 24 novembre alle ore 16. Per biglietti e prenotazioni e per acquistare nuovi abbonamenti si suggerisce di rivolgersi alla Biglietteria del Politeama Rossetti agli altri consueti punti vendita, o via internet sul sito www.ilrossetti.it. Informazioni anche al numero del Teatro 040.3593511.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi