Si è conclusa la rassegna Trieste Science+Fiction film Festival 2017: tutti i premiati

Trieste – Si è conclusa nella serata di domenica 6 novembre presso il Politeama Rossetti, con le premiazioni finali, la 17ª edizione del Trieste Science+Fiction film Festival 2017, la kermesse internazionale dedicata ai film e ai corti del genere fantastico. Di seguito i premi assegnati.

L’“Asteroide Award 2017” va a The man with the magic box del regista polacco Bodo Cox. Un’affascinante storia d’amore impossibile tra due personaggi di due livelli sociali opposti, ambientato in un futuro asettico e controllato, catapultati e divisi dagli scherzi quantici del Tempo che li vede rincorrersi, ritrovarsi, perdersi, in nome dell’amore. E che coinvolge lo spettatore, nel profondo.

Il “Méliès D’argent” come miglior film va all’emergente regista ungherese Isti Madarász per la sua opera prima Loop. Un’interessante “visione” di punti di vista multipli, che intende la realtà come qualcosa di mutabile in ogni momento.

Il “Méliès D’argent” per il miglior corto va a The last Schnitzel, di Arici e Kurtulus.

L’ “Audience Award” va al russo Salyut-7 di Klim Shipenko, filma che narra il drammatico recupero nello spazio dell’omonima stazione spaziale dopo l’interruzione dei contatti con la Terra.

Il nuovo premio “Rai4 Award” viene assegnato a Cold Skin, di Xavier Gens.

Il premio “Nocturno Nuove Visioni” Award va a Hostile di Mathieu Turi.

Lo “Stars War Award (premio della critica web) va a Zombillenium di De Pins e Ducord. Originalissimo cartoon-movie francese che arriva da Cannes.

Sarà possibile rivedere le repliche dei film premiati al cinema Ariston lunedì 6 novembre. Per scoprire i titoli e gli orari consultare il sito dedicato al festival: sciencefictionfestival.org

 

Daniele Benvenuti

Print Friendly, PDF & Email

Condividi