Si toglie la vita sul posto di lavoro, al Centro Stampa di Gorizia

Gorizia – Un uomo, di 49 anni, dell’isontino, si è tolto la vita nella notte tra venerdì 15 e sabato 16 giugno presso il Centro Stampa di Gorizia dove vengono confezionati alcuni quotidiani distribuiti in Friuli Venezia Giulia, dove lavorava.

Sono stati i colleghi a dare l’allarme. I carabinieri di Latisana, giunti sul posto, hanno escluso responsabilità di terzi. L’uomo era sposato e padre di un figlio, avrebbe lasciato un biglietto per chiedere scusa ai congiunti.

L’impianto dove lavorava sarà trasferito a Padova in luglio.

Le segreterie Fvg di Slc-Cgil, Fistel-Cisl e Uilcom-Uil, hanno proclamato uno sciopero del Centro stampa di Gorizia dalle ore 12 di sabato 16 giugno 2018 alle ore 12 di domenica.

“Chiediamo a tutti – scrivono i sindacati – la massima collaborazione affinché i quotidiani Messaggero Veneto ed Il Piccolo domani non siano in edicola. Il lavoro è vita”.

Adesione da parte dei Comitati di redazione delle due testate. Annullato l’incontro sindacale inerente la ristrutturazione del Gruppo Gedi, previsto per il 18 giugno prossimo e avviata una raccolta fondi a favore della famiglia.

I redattori dei quotidiani Il Piccolo e Messaggero Vento hanno diffuso il seguente comunicato:

L’assemblea dei redattori de Il Piccolo e del Messaggero Veneto proclama per l’intera giornata di oggi uno sciopero di tutti i giornalisti delle due testate in segno di lutto e di solidarietà ai colleghi e alla famiglia del tecnico del Centro stampa di Gorizia che questa notte si è tolto la vita, a 49 anni, proprio all’interno dello stabilimento in cui lavorava.

La notizia colpisce profondamente le nostre redazioni, che in questo periodo sono alle prese con una serie di novità, a livello lavorativo, organizzativo e grafico, intraprese da Gedi News Network, il nuovo gruppo editoriale di cui sono ora parte integrante le due testate, che stampano le loro edizioni proprio nel Centro stampa di Gorizia.

Lo stesso Centro stampa di Gorizia, a regime da circa sei anni, dopo la dimissione delle rotative di Trieste e Udine e il loro conseguente accorpamento nell’Isontino, finirà di essere operativo il prossimo mese. Proprio cinque giorni fa il gruppo ha comunicato alle rappresentanze sindacali, sia dei poligrafici che dei giornalisti delle due testate, la chiusura del Centro stampa di Gorizia e il trasferimento del personale non interessato da eventuali prepensionamenti in un altro Centro stampa del gruppo editoriale, che si trova a Padova, a partire da luglio.

Le redazioni de Il Piccolo e del Messaggero Veneto, nell’esprimere il profondo cordoglio e la massima vicinanza alla famiglia del collega poligrafico, aderiscono alla proposta dei sindacati di categoria dei poligrafici di partecipare a eventuali iniziative di sostegno economico alla famiglia stessa nelle forme che saranno concordate in un secondo momento.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi